Parigi: 1 maggio, 164.500 persone hanno manifestato in Francia

799
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PARIGI, 1 MAGGIO - Per questo 1° maggio, i sindacati francesi hanno organizzano...

PARIGI, 1 MAGGIO Per questo 1° maggio, i sindacati francesi hanno organizzano manifestazioni ovunque in Francia. A Parigi, dove il corteo partito dalla stazione di Montparnasse alle 14:30, le autorità temevanol'arrivo di 1000 - 2000 ‘casseurs’. Il dispositivo di prevenzione da parte delle forze dell’ordine  è stato rafforzato, con  la mobilitazione di 7.400 gendarmi e poliziotti.

Gli ultimi dati forniti dal ministero dell'Interno, dichiarano che164.500 manifestanti sono stati identificati in Francia per questo 1° maggio, di cui 28.000 a Parigi. L'anno scorso, le manifestazioni avevano raccolto 143.500  partecipanti secondo il Ministero degli Interni.

Secondo un comunicato del sindacato  CGT (Confédération générale du travail – Confederazione generale del lavoro), "più di 310.000 salariati, disoccupati e in pensione si sono riuniti” per manifestare contro il governo.

La Prefettura di Parigi ha indicato alle 18 di oggi di aver effettuato oltre 17.700 controlli preventivi nelle strade della capitale. Fino alla 18, la polizia ha effettuato 330 arresti e 220 persone sono state messe in custodia. Tre cittadini stranieri sono tra le persone poste in stato di detenzione per "possesso e il trasporto di armi di categoria A" e "associazione a delinquere per la commissione di reati o delitti", ha reso noto il procuratore di Parigi. 

A Parigi, i tafferugli  hanno avuto inizio intorno alle 15:30 quando i primi manifestanti, ‘jeletjaunes e "black blocs" sono arrivati verso Place d'Italie, fine del percorso della manifestazione sindacale che è iniziata a Montparnasse.

La polizia ha ripetutamente usato gas lacrimogeni e caricato gruppi di manifestanti per cercare di disperderli, sulla Place d'Italie, nelle strade e nei viali adiacenti. gruppi di ‘casseurs’, hanno attaccato la stazione di polizia del 13° distretto, protetta da barriere anti-sommossa. Alcuni manifestanti hanno eretto barricate e dato fuoco a bidoni della spazzatura e ad un’autovettura, un'agenzia di assicurazionee una banca e diversi negozi sono stati vandalizzati le loro vetrine rotte.

"Lviolenze sono gravissime, e come ogni volta bisogna condannarle senza riserve", così ha dichiarato Laurent Berger, segretario generale del CFDT (Confédération française démocratique du travail - Confederazione francese democratica del lavoro)su  BFMTV riguardo gli scontri scoppiati nella manifestazione di Parigi questo1° maggio. 

Luigi Palumbo

Fonte immagine: Francetv info

InfoOggi.it Il diritto di sapere