Piazza Affari, Resoconto della giornata (10/12/2012)

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 10 DICEMBRE 2012 - Il lunedì nero di Piazza Affari, condizionato dalla crisi politic...

MILANO, 10 DICEMBRE 2012 - Il lunedì nero di Piazza Affari, condizionato dalla crisi politica del nostro Paese, si conclude meno peggio di come era iniziata la giornata, ma comunque in netta flessione: il Ftse Mib ha archiviato la seduta a 15.354 punti pari a -2,2%, affossato dal comparto bancario. Lo spread Btp-Bund ha concluso a 351 punti base, dopo aver superato quota 360 punti, mentre il rendimento del Btp a 10 anni termina al 4,81%.

In Europa, le Borse sono riuscite a recuperare terreno: il Dax si colloca sopra la parità ( +0,17% a 7.530 punti), il Cac40 un +0,18% a 3.612 punti e infine il Ftse 100 un +0,12% a 5.921 punti. A far compagnia a Piazza Affari, Madrid in calo dello 0,56% a 7.804 punti. 

A Milano, sull’indice principale, come anticipato, male tutto il comparto bancario: Mps (-5,8% a 0,1933 euro), Bpm (-5,61% a 0,3869 euro), Banco Popolare (-5,69% a 1,077 euro), Intesa (-5,15% a 1,216 euro), Bper (-5,16% a 4,448 euro). Maglia nera per Mediolanum (-5,98% a 3,43 euro).
Invece, hanno archiviato la seduta in positivo: Autogrill (+1,51% a 7,755 euro), Mediaset (+2,05% a 1,391 euro) e Stm in progresso del 4,23% a 5,205 euro.

Rosy Merola

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere