Scomparve nel 1978: identificato il corpo di Loretta Rossati

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 07 AGOSTO 2013 - Quella di Loretta Rossati è una storia quasi incredibile: per raccon...

TORINO, 07 AGOSTO 2013 - Quella di Loretta Rossati è una storia quasi incredibile: per raccontarla, è necessario ripartire dal Dicembre di trentacinque anni fa, quando scomparve. La donna, all'epoca ventiduenne, si era recata da Torino, città di residenza, in Germania per raggiungere il fidanzato e, come al solito, durante l'ultimo mese dell'anno 1978, aveva intrapreso il viaggio in treno.

La famiglia perse ogni contatto con Loretta. Nel Gennaio del 1979, a poche settimane di distanza dalla scomparsa della ventiduenne, nella città di Augsburg, in Baviera (Germania), venne ritrovato un corpo carbonizzato. All'epoca non fu possibile accertarne l'identità, ma ad oggi, a distanza di trentacinque anni, le nuove tecniche scientifiche hanno consentito l'identificazione del cadavere.

Quel corpo era di Loretta Rossati e ad accertarlo vi sono i risultati dell'esame del Dna. Il caso, che era ormai chiuso da tempo, è stato riaperto grazie ai nuovi elementi emersi. A coordinare le indagini è il sostituto procuratore Stefano Castellani, che ipotizza l'omicidio volontario.

L'uomo che nella seconda metà degli anni Settanta era il fidanzato di Loretta, è stato iscritto nel registro degli indagati. All'epoca dei fatti, il compagno della vittima risiedeva proprio nella città di Augsburg. La Squadra mobile di Torino sta dunque cercando di ripercorrere quell'ultimo viaggio di Loretta Rossati, al fine di capire quanto accadde durante l'inverno del 1978.

 

Seguici anche su Facebook

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere