Svezia, fiducia al socialdemocratico Lofven: è di nuovo premier

316
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
STOCCOLMA, 18 GENNAIO – Le voci che correvano nella giornata di ieri sono state confermate: i...

STOCCOLMA, 18 GENNAIO – Le voci che correvano nella giornata di ieri sono state confermate: il premier uscente, il socialdemocratico Stefan Loefven, tornerà alla guida della Svezia. Lo farà con un governo di minoranza, potendo contare sull’appoggio di 167 parlamentari su 349, otto in meno di quelli necessari ad ottenere la maggioranza assoluta.

La rielezione di oggi ha chiuso quattro mesi di negoziati sul nuovo esecutivo, ed è costata a Loefven pesanti concessioni alle forze centrodestra (Partito di Centro e Liberali), in materia di legislazione lavoristica e di disciplina dei tassi di mercato degli alloggi in affitto di nuova costruzione.

Così facendo, socialdemocratici e Verdi si sono assicurati l’astensione di due importanti forze di opposizione, riuscendo ad escludere gli ultra-nazionalisti Democratici svedesi dalla partita per le cariche istituzionali. Anche il Partito della Sinistra ha “appoggiato” il nuovo esecutivo, astenendosi.

Loefven è leader del partito socialdemocratico dal 2012, mentre dal 2014 riveste la carica di premier. Alle elezioni politiche del 9 settembre 2018 ha ottenuto solo 113 seggi, oltre 60 in meno di quelli necessari ad ottenere la maggioranza in Parlamento.


Paolo Fernandes

Foto: government.se

InfoOggi.it Il diritto di sapere