Clima, Trump dichiara l'uscita degli Usa dagli accordi di Parigi

21
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
WASHINGTON, 2 GIUGNO - Donald Trump, ieri sera, ha annunciato la ritirata degli Stati Uniti dall'acc...

WASHINGTON, 2 GIUGNO - Donald Trump, ieri sera, ha annunciato la ritirata degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi sul clima raggiunto dal suo predecessore Obama dopo tanta fatica. “L'accordo negoziato da Obama impone target non realistici per gli Stati Uniti nella riduzione delle emissioni, lasciando invece a paesi quali la Cina un lasciapassare per anni", ha dichiarato il presidente.

Obama, in risposta alla sua dichiarazione, ha asserito: “L'amministrazione Trump si sta unendo a una piccola manciata di nazioni che rifiutano il futuro”, precisando però di aver “fiducia nel fatto che gli Stati, le città e le aziende faranno un passo avanti e aiuteranno a proteggere il pianeta per le future generazioni”
 
La decisione di Trump potrebbe avere delle conseguenze che adesso, purtroppo, non si riesce a prevedere. Molti altri paesi, però, potrebbero prendere la sua stessa decisione. L'America, infatti, è sempre stato uno dei Paesi più potenti del Mondo, e quindi il più ammirato ed imitato.

Trump, però, durante il suo discorso, ha anche voluto precisare che “Gli Stati Uniti cominceranno a negoziare un nuovo accordo sul clima. Vogliamo un accordo che sia giusto. Se ci riusciremo benissimo, altrimenti pazienza.

Il presidente in carica ha quindi mantenuto ciò che aveva promesso durante la sua campagna elettorale, e ha concluso il suo discorso affermando che “Lavoreremo perché gli Usa siano leader delle politiche ambientali ma con oneri ugualmente divisi tra le nazioni di tutto il mondo”.

Chiara Fossati

immagine da polisblog.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere