Daredevil riparte da 1 con la linea Panini Integrale

1174
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Roma, 15 febbraio - Sono considerate una pietra miliare del fumetto le storie che Frank Miller ...

Roma, 15 febbraio - Sono considerate una pietra miliare del fumetto le storie che Frank Miller ha dedicato all’avvocato cieco Matt Murdock, meglio noto come Daredevil, l’uomo senza paura, e sono ritenute davvero fondamentali per la caratterizzazione grafica del supereroe scarlatto, tanto che la Panini ha deciso di riproporle nella sua nuova linea Marvel integrale nel brossurato formato pocket già sperimentato per il ritorno degli X-Men di Chris Claremont. 

Il nuovo albo vede Daredevil – o anche Devil, come fu sdoganato da noi negli anni ’70 dalla mitica Editoriale Corno -  impegnato a difendere e proteggere Hell’s Kitchen, restando coerente a quel suo senso di giustizia che ne ha caratterizzato lo stile, differenziandolo e personalizzandolo non poco rispetto ad altri eroi mascherati della “casa delle idee”.  

Per quanto ancora incerto, il tratto grafico di Miller riesce comunque a proporre la plasticità anatomica dei protagonisti di queste storie, assicurando quelle atmosfere cupe che poi ne hanno fatto la fortuna, ad esempio in “Sin City”

Non è un caso che i giochi di luce in queste storie di Daredevil hanno effetti tali da rendere ideale il genere noir in cui spesso questosupereroe si muove, assicurandogli quel fascino magnetico che lo ha reso protagonista del comicdom yankee già ai tempi di un altro indimenticabile maestro, Gene Colan. 

Per gli appassionati è ovvio che queste storie, ristrette nel formato ridotto del pocket, risultano forse penalizzate, ma nessuno dei fans di Matt Murdock pensa davvero ad un sacrilegio. Ci mancherebbe altro, meglio tornare a godersele.

Maurizio LOZZI



InfoOggi.it Il diritto di sapere