• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Di Maio puntualizza: le firme contro di me un malinteso

Lazio > Roma

ROMA 25 SETTEMBRE - "Sono stato eletto capo politico con l'80% di preferenze, non con il 100% ed è giusto che ci sia chi non è d'accordo" ma "ci sono persone che potrei definire amiche e con cui lavoro ogni giorno che mi hanno chiamato e mi hanno detto che è un grande malinteso". 

Lo ha detto da New York il ministro degli Esteri e capo politico del M5s Luigi Di Maio ai microfoni di SkyTg24 a proposito di quanto avvenuto ieri durante la riunione per la scelta del nuovo capogruppo in Senato. Di Maio ha parlato del tema dei migranti sottolineando la necessitò di stabilizzare la Libia per fermare le partenze. E sulla manovra ha ribadito: "Giù il cuneo fiscale e carcere per gli evasori fiscali".