• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

#Festival della Comunicazione - Camogli, 12/14 settembre 2014

Liguria

CAMOGLI (GE), 12 SETTEMBRE 2014 - La comunicazione con i suoi mondi paralleli, i mutamenti in corso che assottigliano sempre più i confini tra generi e linguaggi differenti, limando lo spessore ontologico a vantaggio del virtuale, sono il perno del Festival della Comunicazione - prima edizione - in scena nella Riviera di Levante, a Camogli, a partire da oggi fino a domenica 14 settembre.

Oltre lo specchio della rete, con i suoi algoritmi e cinguettii 2.0, la kermesse ideata e diretta da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer, sotto l’egida dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, offrirà per tre giorni, inediti spunti di riflessione attraverso la voce di giornalisti, blogger, scrittori, filosofi, social media editor, scienziati tecnici ed esperti di varie discipline.

Una “maratonda” di incontri, conferenze, workshop, spettacoli, escursioni, giochi di Twitteratura (sul sito www.twletteratura.org)… complessivamente gli eventi - gratuiti - in programma sono circa 70, articolati in tre macroaree tematiche: “Comunicazione come linguaggio, segno, racconto, messaggio”; “Comunicazione come informazione, network, social media”; “Comunicazione come condivisione di saperi, risorse, sogni, cultura”.

Tra gli ospiti della manifestazione - oltre 60 - Corrado Augias, Roberto Cotroneo, Beppe Severgnini, Oscar Farinetti, Andrea De Carlo, Evelina Christillin, Gad Lerner, Nando Dalla Chiesa e molti altri ancora.  

 

Comunicazione tra giornalismo e arte

Tre anche le mostre collaterali:

  • la prima, dedicata all’arte contemporanea, trae spunto dalla frase “Tutti hanno diritto a 5 minuti di notorietà” del padre della Pop Art Andy Warhol e titola appunto “Da Warhol a Internet” - è organizzata dalla Fondazione Remotti e curata da Francesca Pasini (dal 12 al 14 settembre 2014);
  • la seconda, “Let’s communicate the future”, è ospitata negli spazi della Galleria P46, a cura di P46 Gallery e Glossom: si tratta di un progetto che “punta a far riflettere il pubblico sul rapporto tra comunicazione e società filtrato attraverso lo sguardo di creativi da tutto il mondo dell’illustrazione e del design” (sempre dal 12 al 14 settembre 2014);
  • infine, focus sulla persuasione creativa con i manifesti d’epoca proposti da “Comunicare fa bene. Anzi, benissimo!”, esposizione promossa dall’Archivio Storico della Pubblicità di Genova e a cura di Ruggero Pierantoni con Francesco Calaminici e Anna Zunino – presso la Fondazione Remotti (dallo scorso 30 agosto fino al 19 ottobre 2014).[MORE]


Programma di apertura - Venerdì 12 settembre 2014

Apre un padrino d’eccezione, Umberto Eco, con la lectio “Comunicazione: soft e hard”, Piazza Ido Battistone (ore 17.30).

A seguire, l’esperta di comunicazione Annamaria Testa e il giornalista Luca De Biase approfondiranno il concetto di ecosistema culturale in “Una prospettiva in comune: comunicare è disegnare la nuova immagine del paese”, Terrazza delle Idee (ore 19.00).

La categoria professionale dei giornalisti, come poche, ha ispirato maestri illustri della “settima arte”: i critici cinematografici Irene Bignardi e Giorgio Gosetti ne ripercorranno le tappe fondamentali in “Da Topolino giornalista alla strana coppia Woodward / Bernstein del caso Watergate”, Piazza Ido Battistone (ore 19.00).

Tempi di cambiamenti culturali e contagi virali, per il rilancio nazionale della competitività dei sistemi economici e industriali interverranno il presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi e la direttrice di Rai News Monica Maggioni con il dialogo su “L’agenda digitale italiana. Infrastrutture, servizi, regole, mercati”, Salone a Mare, Cenobio dei Dogi (ore 19.15).

Prima di cena (ore 20.00), l’appuntamento è presso la Terrazza delle Idee con la trilogia dello storico dell’alimentazione Massimo Montanari, il quale ogni sera commenterà una ricetta di epoca diversa, a partire dal Medioevo, per arrivare al noto gastronomo Pellegrino Artusi.

«La libertà è mai troppa?», è invece la domanda a cui cercherà di rispondere il blogger Matteo Bordone, che in sintesi passerà in rassegna tendenze e nevrosi dell’era high-tech in “Liberté, egalité, Andrea Diprè – Twitter, like, selfie e altre malattie esantematiche della rete”, sempre alla Terrazza delle Idee Alle (ore 22.00).

Sembra che verificare l’arrivo di un sms, le notifiche dei social network, rispondere a una email, sia divenuto un imperativo categorico. Il filosofo Maurizio Ferraris illustrerà il meccanismo di responsabilizzazione/mobilitazione attivato dalle nuove tecnologie nel discorso “La Mobilitazione totale. Dalla società della comunicazione alla società della registrazione”, Piazza Ido Battistone (ore 22.00).

A conclusione della serata il concerto per fisarmonica, batteria e contrabbasso proposto dal Gianni Coscia Trio - Gianni Coscia, Paolo Franciscone, Stefano Risso - in Piazza Colombo (ore 22.00).

 

 

  •  I principali eventi del Festival saranno trasmessi su Rai News e in diretta streaming su Rai Cultura e LIVEon4G di Telecom Italia.


Per maggiori informazioni:
www.festivalcomunicazione.it


Domenico Carelli

(Foto: in evidenza logo completo con date Festival della Comunicazione di Camogli; nel testo, immagine dei partecipanti al Festival della Comunicazione; in gallery, locandina della mostra "Da Warhol a Internet" alla Fondazione Remotti)