• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Hitler è vivo o morto? Un'indagine mozzafiato targata Star Comics

Lazio > Roma

Roma, 29 giugno 2021 - Come e quando è morto Adolf Hitler? All’indomani dell’armistizio, riuscirono o no i russi a identificare il corpo del Führer, nonostante risultasse probabilmente bruciato? 

Ancora oggi, a distanza di quasi 80 anni, ad alimentare ogni genere di teoria sulla fine del dittatore nazista c’è mistero fitto e pare davvero un azzardo che a voler far luce su questa storia possa essere anche un fumetto. 

Ma di azzardo non si tratta proprio perché Astra, la nuova pregevole etichetta Star Comics impegnata a promuovere le migliori produzioni occidentali nel mondo dei comics, propone sullo scottante argomento un’opera documentatissima di vero e proprio graphic journalism, derivata dalle approfondite ricerche del giornalista Jean-Christophe Brisard e illustrata rigorosamente da Alberto Pagliaro, talentuoso disegnatore toscano molto apprezzato oltralpe. 

Questovolume dal titolo “Hitler è morto – vol. 1 - Vigile e spietato”, facente parte di un’accurata trilogia che Star Comics terminerà pubblicandola nei prossimi mesi,  coinvolge la potente agenzia sovietica antenata del KGB, meglio nota come NKVD, e la misteriosa agenzia di contro-spionaggio Smersh. 

Tra interrogatori dei testimoni degli ultimi giorni di Hitler, la pianta del bunker dove lui ed Eva Braun prima contrassero matrimonio e poi si suicidarono e documenti, verbali e faldoni ricchi e contraddittori, oltre che – naturalmente - resti umani, la storia propone il faticoso lavoro d’indagine del Tenente Elena Kagan e, di contraltare, le azioni di disturbo del Capitano Saveliev. 

Ad una prima lettura, l’inchiesta risulta davvero appassionante, come la riscrittura degli ultimi giorni di quel maggio 1945 con cui si concluse la seconda guerra mondiale, ma subito dopo ebbe inizio la guerra fredda. 

Thriller spionistico egregiamente ricostruito,  “Hitler è morto – vol. 1 - Vigile e spietato” esprime tutta la competenza storico-giornalistica di Brisard, chiave ideale per arrivare alla graphic novel di Pagliaro che, ovviamente, non può assolutamente mancare nella biblioteca degli appassionati del genere.

Maurizio LOZZI