Merano, un modello per lo studio delle lingue

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MERANO (BZ), 24 GENNAIO 2013 - Chi ha studiato una lingua straniera, saprà sicuramente come s...

MERANO (BZ), 24 GENNAIO 2013 - Chi ha studiato una lingua straniera, saprà sicuramente come sia difficile mantenersi in allenamento senza spostarsi dal proprio paese e dalla propria città. Il Comune di Merano (BZ) sembra saperlo molto bene e, tra le numerose attività culturali cittadine, spicca il “Caffè delle lingue”, Sprachlongue in lingua tedesca, nato grazie alla collaborazione di tre istituti linguistici locali: Alpha Beta, Urania Meran e KVW.

Ogni primo e terzo lunedì del mese, infatti, recandovi alla Mediateca Multilingue di Merano potrete aggiungervi al tavolo di conversazione di una delle sei lingue proposte: italiano,tedesco, inglese, francese,spagnolo e russo. Ogni tavolo culturale è gestito da un moderatore madrelingua che cercherà, a seconda del vostro livello di conoscenza, di coinvolgervi in una discussione con i vostri compagni di tavolo. Sarete inoltre liberi di cambiare tavolo quando vorrete, anche se non è consigliabile buttarsi in una conversazione di una lingua a noi del tutto sconosciuta.

La partecipazione è gratuita ed aperta a tutti coloro che vogliano usufruire dell’innovativo servizio, creando così, per un paio d’ore, un sereno clima di scambio linguistico e socialità.

Infine, per i soli che vogliono approfondire la lingua inglese, segnaliamo una seconda iniziativa sempre svolta alla Mediateca Multilingue di Merano: l’English Conversation Club. Ogni Giovedì, dalle 12.30 alle 14.00, all’interno della Mediateca, si svolgono incontri di conversazione con un’esperta madrelingua, rivolti a tutti coloro che vogliono unire l’utile al dilettevole.

Merano è sempre stata un modello per quanto riguarda manifestazioni culturali, soprattutto nel campo dello studio delle lingue, e gli eventi organizzati nella Mediateca Multilingue ne sono un, neanche troppo, piccolo esempio.

Matteo Fogli

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere