Milano alle prese con la mobilità integrata

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 25 APRILE 2014 – Negli scorsi mesi sono stati approvati nel capoluogo lombardo due inn...

MILANO, 25 APRILE 2014 – Negli scorsi mesi sono stati approvati nel capoluogo lombardo due innovativi progetti per la mobilità, ‘Converse’ e ‘Sistema Integrato della Mobilità’, che interagendo tra di loro, avranno come obiettivo la riduzione dell’inquinamento da mezzi pesanti in ambiente urbano, definendo strumenti e politiche di tracciamento dei veicoli merce e da cantiere, approfondendo gli studi sulle effettive emissioni nel ciclo di guida urbano.

I progetti inoltre permetteranno di gestire, tracciare ed elaborare tutti i dati per ricavare in tempo reale le percorrenze e lo stato della rete stradale. Sarà, allo stesso tempo, realizzata una cintura di venti varchi elettronici sperimentali di confine del Comune di Milano (interna alle tangenziali), che permetterà di controllare in tempo reale il carico di traffico all’ingresso, di stimarne la velocità di percorrenza e di valutare le differenti classi veicolari sulla rete cittadina.
Verrà così ad essere creata una sorta di ‘Low Emission Zone’ e tutti i dati raccolti potranno essere elaborati e utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale della infomobilità del Comune di Milano, la cui realizzazione, fulcro tra i due progetti, con determinazione del 2 dicembre scorso, è stata affidata a Engeneering – Ingegneria Informatica.

Il portale sarà quindi il pinto di accesso unificato per conoscere tutto quello che riguarda la mobilità pubblica, privata e lo stato di sosta all’interno del sistema delle tangenziali di Milano.
Sarà anche individuato un sistema di riconoscimento visivo (sotto forma di vetrofanie) della classe emissiva, per una gestione a basso impatto ambientale die veicoli pesanti e da cantiere.
Questi mezzi saranno dotati di opportuni apparati di bordo, (detti On Board Unit - OBU), che permetteranno di ricostruire in tempo quasi reale la velocità media dei flussi di veicoli su ogni settore della rete stradale, arricchendo così, ulteriormente, le informazioni pubblicate sullo stesso Portale della Mobilità.

Rosangela Muscetta [www.economia-conoscenza-itc-km.blogspot.it]
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere