Piazza Affari, Resoconto della giornata (07/02/2013)

10
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 07 FEBBRAIO 2013 – Piazza Affari non riesce a chiudere la seduta in positivo, nonostan...

MILANO, 07 FEBBRAIO 2013 – Piazza Affari non riesce a chiudere la seduta in positivo, nonostante le parole del governatore della Bce, Mario Draghi avevano fatto, temporaneamente, ben sperare. Così, il Ftse Mib ha chiuso a -1,22% a 16.401 punti. A condizionare sul finale il trend, la vicenda che vede protagonista Paolo Scaroni, l’ad di Eni, indagato per presunte tangenti in Algeria. A Causa di ciò, il titolo Eni ha quindi chiuso la seduta con un -4,62% a 17,33 euro.

In rossi anche le alte Borse del Vecchio continente: il Cac 40 ha chiuso a -1,15% a 3.601 punti, il Dax 30 ha -0,96% a 7.591 punti, l'Ibex 35 0,61% a 8.007 punti, e il Ftse 100, -1,02% a 6.231 punti. Continua a salire lo spread Btp-Bund che oggi ha concluso a 297 punti base, con il rendimento del Btp a 10 anni al 4,58%. 

Tornando a Piazza Affari, sull’indice principale, seduta positiva per Mps che ha chiuso a +4,08% a 0,2399 euro, Bene anche Saipem (+5,26% a 21,8 euro) Impregilo (+4,47% a 4,022 euro). Maglia rosa Seat, che ha guadagnato il 61,54% a 0,0021 euro. In flessione, invece, TI Media, che ha chiuso a -2,45% a 0,155 euro.

Rosy Merola

InfoOggi.it Il diritto di sapere