Piazza Affari, Resoconto della giornata (21/02/2013)

4
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 21 FEBBRAIO 2013 – Tra le consorelle europee, maglia nera per Piazza Affari che sprof...

MILANO, 21 FEBBRAIO 2013 – Tra le consorelle europee, maglia nera per Piazza Affari che sprofonda, chiudendo con il Ftse Mib a -3,13% a 16.010 punti. Torna a far paura lo spread Btp-Bund che si avvicina ai 300 punti base, archiviando la seduta a 292 punti base con il rendimento del Btp decennale al 4,49%. Diversi i fattori che hanno contribuito a questa giornata nera: fattori interni - inerenti alle tensioni sul voto elettorale – e le voci riguardanti la possibile modifica alla politica monetaria della Fed, a cui si aggiunge il Pmi europeo a 47,3 punti con il consenso collocato a 49 punti. Così, chiudono in negativo anche le altre Borse europee: Cac 40 (-2,29% a 3.625 punti), Ibex 35 (-1,82% a 8.015 punti), Dax 30 (-1,88% a 7.584 punti), Ftse 100 (-1,62% a 6.292 punti).

A Piazza Affari, sull’indice principale l'unica azione che ha chiuso in positivo è stata Parmalat (0,71% a 1,843 euro). In rosso il resto dei titoli, in particolare i flessione i bancari: Ubi chiude a -5,15%, Bper (-4,89%), Intesa Sanpaolo (-4,29%), Mps (-4,35%) e Unicredit (-4,3%), Intesa Sanpaolo (-4,07%), Bpm (-3,56%), Mediobanca (-3,96%) e Banco Popolare (-2,56%). La peggior performance l’ha registrata Mediaset (-5,71% a 1,734 euro). Sotto la parità anche Impregilo (-0,45% a 3,996 euro).

Rosy Merola

InfoOggi.it Il diritto di sapere