Torino: la nuova iniziativa di Iren per un futuro sostenibile

140
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
(Riceviamo e pubblichiamo) Torino, 13 Dicembre 2018 – Unite insieme in difesa dell’ambien...

(Riceviamo e pubblichiamo)
Torino, 13 Dicembre 2018 – Unite insieme in difesa dell’ambiente: la società multiservizi Iren, da sempre attenta alle tematiche della sostenibilità e della sicurezza ambientale, ha stretto una nuova partnership con Culligan, azienda con oltre 80 anni di esperienza nel settore delle soluzioni di trattamento dell’acqua. La collaborazione, annunciata nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Torino il 12 Dicembre, vede Iren e Culligan unite per sensibilizzare le famiglie italiane sull’importanza della riduzione della produzione di rifiuti in plastica generati dall’uso di acqua in bottiglia.

I dati sulle abitudini degli italiani relative al consumo di acqua sono infatti preoccupanti: secondo quanto riportato dal Censis, l’Italia è il primo Paese in Europa e il secondo al mondo per consumo di acqua in bottiglia, con una spesa media annua di 234€ a persona. Stando a quanto emerso da un recente studio commissionato da Culligan a Lifegate e realizzato dall’Istituto di Ricerca Eumetra, ben il 67% della popolazione non ritiene sufficientemente sicura l’acqua erogata dal rubinetto di casa e preferisce acquistare, quindi, quella in bottiglia. Tuttavia, a dispetto della diffusa convinzione sulla scarsa sicurezza dell’acqua pubblica italiana, nel nostro Paese la qualità dell’acqua pubblica destinata al consumo è estremamente alta.

Inoltre, il costo dell’acqua pubblica in Italia è tra i più bassi d’Europa, con tariffe fino a 3 volte inferiori rispetto alla media continentale. 

 Consumare l’acqua del rubinetto piuttosto che quella in bottiglia costituisce un notevole beneficio, non solo per le tasche degli italiani, ma anche per il territorio: infatti, oltre a ridurre notevolmente il quantitativo di plastica che viene poi disperso nell’ambiente, si va incontro anche ad una ingente riduzione dei quantitativi di anidride carbonica dispersi nell’atmosfera e generati a seguito dei processi di produzione e trasporto delle bottiglie di plastica. Basti pensare che, nella sola città di Torino, vengono raccolte giornalmente circa 34 tonnellate di plastica, di cui una grande percentuale è costituita da bottiglie, nel cui processo di produzione vengono prodotti ingenti quantitativi di CO2 e consumate anche grandi quantità di petrolio. 

 Il gruppo Iren, da sempre attento ai temi della sostenibilità e della difesa dell’ambiente, ha quindi sentito l’urgenza di portare avanti una strategia volta ad aumentare il livello di sensibilizzazione su questo tema, lanciando un chiaro messaggio che punta a rendere più sostenibili ed eco-friendlyle abitudini delle famiglie italiane. Da qui la scelta di stringere la collaborazione con Culligan, che verrà presentata ufficialmente al pubblico nel corso di una due giorni in programma a Torino.

L’evento di lancio dell’iniziativa si terrà nello sportello Iren, al numero 10 di Via Confienza, dalle 14 alle 18 di venerdì 14 Dicembre e dalle 9:30 alle 13:30 di sabato 15 Dicembre. L’iniziativa vedrà la presenza di esperti del settore e avrà, fra i temi principali, l’importanza della riduzione del consumo di plastica, le varie modalità di valorizzazione della già buona acqua pubblica italiana e i suoi numerosi possibili usi.

Notizia segnalata da Elisa Lepone

InfoOggi.it Il diritto di sapere