• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ulteriori delucidazioni per la richiesta del Cud 2013 Inps online

Lazio

ROMA, 16 APRILE 2013 – Ci siamo occupati qualche tempo fa (con l’articolo “Al via il Cud telematico Inps e Inpdap”) della possibilità di utilizzo, in ottemperanza alla Legge di Stabilità, del canale telematico per la richiesta di comunicazioni e certificazioni al cittadino. Da quest’anno, l’INPS renderà disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente e delle pensioni in modalità telematica, accedendo al sito ufficiale dell’Istituto di previdenza sociale (www.inps.it), nella sezione “Servizi al cittadino - Cassetto previdenziale per il cittadino” per gli utenti già in possesso di un codice identificativo PIN. Per coloro che ancora non ne posseggono uno, c’è la possibilità di richiederlo online sempre al sito istituzionale dell’istituto previdenziale, nella sezione “Pin online”, oppure chiamando il contact center al numero 805.164, gratuitamente da rete fissa o al numero 06.164164 da cellulare a pagamento secondo i costi stabiliti dal proprio gestore telefonico. Altra modalità per ottenere il PIN è quella di rivolgersi ad uno sportello territoriale Inps. I cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata CEC-PAC, noto all’istituto, il Cud verrà recapitato alla corrispondente casella PEC.[MORE]

Coloro che ne faranno esplicita richiesta, potranno ottenere il Cud cartaceo attraverso:

  • Sportelli veloci delle agenzie Inps: in tutte le strutture territoriali almeno uno sportello veloce sarà dedicato al rilascio del Cud cartaceo.
  • Postazioni informatiche self-service: gli utenti in possesso del PIN, potranno stampare i certificati reddituali utilizzando le postazioni self-service istituite presso tutte le strutture territoriali dell’istituto di previdenza.
  • Posta elettronica: tutti i cittadini possono ottenere gratuitamente l’attribuzione di una PEC attraverso i servizi disponibili sul sito www.postacertificata.gov.it. Una volta ottenuto l’indirizzo PEC potranno fare richiesta di ricevere il certificato reddituale sulla propria casella di posta scrivendo a “richiestaCUD@postacert.inp.gov.it”.
  • CAF: per ottenere il Cud ci si può rivolgere e dare mandato a un Centro di Assistenza Fiscale.
  • Uffici Postali: si può ottenere il Cud anche presso lo sportello Amico degli uffici postali aderenti al progetto “Reti amiche”.
  • Sportello mobile: per alcune categorie di utenti particolarmente disagiati (come ultra ottantacinquenni con indennità di accompagnamento e pensionati all’estero), l’Inps ha attivato presso tutte le strutture territoriali lo “sportello mobile” per il rilascio agevolato di alcuni prodotti istituzionali, tra i quali il Cud.
  • L’Inps garantisce comunque l’invio del Cud a domicilio ai cittadini che ne facciano specifica richiesta al numero verde 800.434320 appositamente dedicato, in aggiunta al tradizionale numero verde 803.164. il numero è gratuito per le chiamate da rete fissa e non è abilitato per le chiamate da cellulare, per i quali è invece disponibile il numero 06.164.164 a pagamento in base a quanto stabilito dal contratto con il proprio gestore di telefonia.

Insomma una pluralità di mezzi e strumenti per agevolare il cittadino in questa prima fase di innovazione e informatizzazione del dialogo con la PA, il tutto non solo per rispondere alle attuali esigenze normative, ma anche ad esigenze di tipo pratico, quali abbassare i costi e i tempi di consegna delle stesse certificazioni, migliorando l’efficacia e l’efficienza dei processi amministrativi.


Rosangela Muscetta
[http://www.economia-conoscenza-itc-km.blogspot.it]