• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

50 anni di Calendario PIRELLI

Lombardia

 MILANO, 23 NOVEMBRE 2013 – Dedicato al pubblico maschile, ma conteso anche da quello femminile che vi è raffigurato, il Calendario Pirelli festeggia mezzo secolo.
Sinonimo di classe, dell’erotismo patinato dall’essenza glamour, ormai un cult, per 50 anni il calendario per antonomasia ha registrato i cambiamenti sociali, immortalando la bellezza di modelle e dive del jet set internazionale con i contributors dei fotografi più creativi (oltre 30 a partire da Robert Freeman, seguito da Patrick Demarchelier, Sarah Moon, Richard Avedon, Mario Sorrenti, Steve McCurry e altri ancora), che ne hanno spianato di diritto l’ingresso nella storia del costume o nella leggenda.
«Una continuità che è frutto del lavoro di un gruppo, di una squadra ed è un impegno vero in azienda perché parole come glam ed arte - ha commentato Marco Tronchetti Provera, il presidente di Pirelli – sono ora molto legate al nome Pirelli».

In occasione dell’anniversario, presso lo spazio d’arte contemporanea Hangar Bicocca di Milano sostenuto dalla Fondazione Pirelli, per soli due giorni – oggi e domani – sarà ospitata “The Cal”, una mostra speciale con oltre 160 scatti d’autore, tratti dalle precedenti edizioni del calendario, che ne ripercorranno la storia iniziata nel lontano 1964, come progetto esclusivo di Pirelli UK, la consociata britannica del noto Gruppo italiano di pneumatici. Da allora, si sono alternati 40 numeri, con un’interruzione di un decennio, causata dalla crisi nel settore petrolifero.

L’edizione 2014 del calendario sarà firmata eccezionalmente da Helmut Newton: dagli archivi dello storico brand sono emerse le immagini che l’acclamato fotografo di moda, scomparso nel 2004, aveva realizzato per un progetto commissionato per l’anno 1986 e mai pubblicato. Si trattava di una versione voluta dai manager italiani, indipendente da quella curata per il Regno Unito da Bert Stern – per lo stesso anno. Accadde che Helmut Newton fu costretto ad abbandonare il set per problemi familiari (la moglie si era ammalata), lasciando alla sua stylist di fiducia in quel periodo, Manuela Pavesi, il compito di completare il lavoro (nove foto, ne mancavano tre), che ora Pirelli – dopo 28 anni - ha deciso di rispolverare.
Nessuna censura, come qualcuno aveva insinuato. Le pose in bianco e nero, e le 29 immagini del backstage scattate tra Montecarlo e il Chianti, svelano un inedito neorealismo all’italiana.

La presentazione del Pirelli Calendar 2014, top secret fino a pochi giorni fa, è stata accompagnata – lo scorso 21 novembre - da un’esclusiva serata di gala fra i Sette Palazzi Celesti di Kiefer, all’Hangar Bicocca, con oltre 800 invitati, tra celebrity come Sophia Loren, fotografi e top models.

La storia del Calendario Pirelli continua dunque, con uno sguardo nostalgico rivolto al passato.

 

(Immagini: Courtesy Pirelli & C.SpA, foto del Pirelli Calendar 2014 Launch Cocktail)[MORE]


Domenico Carelli