• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Albenga, anziano spara alla badante e poi si suicida

Liguria > Savona

ALBENGA (SAVONA), 18 SETTEMBRE – Spara alla badante con l’intento di ucciderla e poi si toglie la vita. Tragedia ad Albenga, dove un ex orafo di 78 anni ha sparato due colpi di pistola alla donna che lo assisteva in casa, una quarantaseienne di origini russe, perché credeva che lei volesse avvelenarlo. Dopo l’aggressione, l’anziano ha rivolto l’arma contro se stesso e si è suicidato. 

L’uomo aveva avuto un ictus e da allora, secondo quanto si è appreso, soffriva di un disturbo persecutorio. Pensava che nelle medicine somministrate dalla badante fossero contenute delle sostanze per avvelenarlo. Questo il movente che avrebbe originato il piano del pensionato, ma fortunatamente la vittima è rimasta ferita soltanto in modo superficiale. Due i colpi di arma da fuoco che l’uomo le ha indirizzato: uno l’ha ferita ad una mano, l’altro al torace ma il ferretto del corpetto che indossava ha bloccato il proiettile, evitando conseguenze peggiori. 

Questa, al momento, la ricostruzione dell’evento. Poco dopo il fatto era stata diffusa la notizia di una colluttazione tra i due perché la badante cercava di impedire all’anziano di suicidarsi, ma nella concitazione due colpi erano partiti in modo accidentale e avevano raggiunto la donna. 

Luigi Cacciatori