Ambiente: ONU studiato il programma per contenere il riscaldamento globale

Scarica in PDF
Roma, 8 ottobre - E' stato pubblicato, nelle prime ore della mattina di oggi, il "Sommario per decis...

Roma, 8 ottobre - E' stato pubblicato, nelle prime ore della mattina di oggi, il "Sommario per decisori politici" preparato dall'ICPP (commissione dell'ONU sul cambiamento climatico) un documento sullo studio del mantenimento del riscaldamento globale entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali. Il rapporto è il frutto di un lavoro, commissionato all'IPCC  alla Conferenza di Parigi del 2015, di circa 90 ricercatori provenienti da 44 Paesi che hanno esaminato recensioni di Governi e colleghi sulla tematica del riscaldamento globale. Dal meeting appena conclusosi a Incheon in Corea del Sud, è stato diffuso e pubblicato on-line, il "Summary for policymakers" sul quale sono stati stilati 4 possibili percorsi da seguire che indicano le politiche da adottare per restare entro la soglia dell'1,5.

- Primo percorso: l'ONU prevede di puntare sul risparmio energetico adottando le energie  rinnovabili e la riforestazione.

- Secondo percorso: si punta ad un limitato uso di carbonio in tutti i settori produttivi.

- Terzo percorso: acquisire una maggior attenzione alla sostenibilità da parte dei settori energetici ed industriali ed un ricorso al "carbon storage".

- Quarto percorso: lo sviluppo e impiego delle fonti fossili con le emissioni riassorbite dallo stoccaggio del carbonio.

- Quarto percorso: lo sviluppo e impiego delle fonti fossili con le emissioni riassorbite dallo stoccaggio del carbonio.

In tutti e quattro i percorsi viene ridotta l'emissione di gas serra nell'atmosfera attraverso il passaggio alle energie rinnovabili, il riciclo dei rifiuti, la riduzione del consumo di carne, la riforestazione e la cattura e stoccaggio del carbonio. L'obbiettivo di scendere sotto la soglia dei 2 gradi, entro i prossimi 10 anni è molto ambizioso, significherebbe rimodellare lo stile di vita di tutti e rivedere il modello politico-economico mondiale, in special modo dei Paesi esportatori di carbone.

 Il riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacciai, l'innalzamento del livello dei mari stanno mettendo a dura prova la delicata vita della natura e dell'uomo ed è compito dei Governi mondiali, attuare politiche mirate alla  salvaguardia dell'ecosistema, se necessario anche a discapito degli interessi economici.

Laura Fantini

fonte immagine siciliaedonna.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere