• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Come applicare la conoscenza della matematica ai giochi

Campania > Napoli

Il legame tra i giochi e la matematica perdura nel tempo sin dall’antichità. E’ piuttosto frequente in effetti un collegamento tra giochi e sport e logica matematica. Di fatto lo studio della matematica aiuta a esprimersi in ambito ludico, già a partire dal calcolo dei punteggi, in ogni di tipo di gioco, siano di abilità, di fortuna o di intelletto. La matematica trova di fatto una applicazione di tipo reale e tangibile. Non è un caso se quando si parla di giochi di abilità di carte, come il poker, il blackjack o lo stesso baccarat, si parla spesso di regole dettate dalla scienza statistica e dalla matematica pura per acquisire maggiori abilità di calcolo, di memoria e di soluzioni funzionali al gioco stesso.

La conoscenza matematica è legata quindi a giochi di abilità e di strategia come gli scacchi, qualsiasi gioco con carte francesi, napoletane o piacentine, dove è necessario un calcolo complesso o una strategia di gioco che possa far leva non solo sulla memoria, ma anche sulla logica. Ma la matematica non è legata solo ai giochi da tavolo o di strategia classici come la dama, il gioco della tela o gli scacchi. La matematica trova infatti una applicazione funzionale anche nel mondo dei giochi tecnologici, come videogames, che siano simulazioni più o meno realistiche, come guidare un’auto da corsa, un aereo o una barca, oppure giochi di guerra di tipo strategico, senza disdegnare il calcolo di probabilità di giochi che possono apparire più caotici come gli sparatutto o gli arcade.

Ogni scena, ogni quadro e livello ha di fatto una applicazione di logica e di calcolo che può essere direttamente o indirettamente collegata con lo studio della matematica, della fisica, del calcolo delle probabilità. In effetti tutto il materiale che è stato raccolto, in sede accademica, a favore di giochi come poker e blackjack, non fanno altro che confermare questo tipo di teorie. Quando il gioco diventa poi interattivo il livello di coinvolgimento con la matematica, con la fisica e la statistica aumenta in modo esponenziale. Ci sono in effetti forme e figure algebriche che non possono essere bypassate, anche se nella mente di un giocatore non sembra determinante l’abilità e la conoscenza della matematica, basta un semplice test cognitivo, fatto da una equipe di scienziati per stabilire se l’individuo utilizzi o meno formule e teoremi matematici. La mente umana in effetti ci offre diverse soluzioni e chiavi di lettura.

Probabilmente molti giocatori applicano le regole della matematica senza nemmeno esserne del tutto consapevoli, visto che la logica appartiene a ogni sistema di gioco, che sia di natura complessa o meno. Quello che appare più evidente però è legato principalmente ad alcune attrattive che troviamo nei casinò live o digitali, dove si impara facilmente a giocare alla roulette online attraverso un calcolo di probabilità e di quote di vincita che possono essere stabilite anche prima di effettuare una mossa, una scommessa o una puntata. Nei giochi da casinò live è importante conoscere bene il proprio campo d’azione nel momento in cui decidiamo di effettuare una partita con soldi veri. Anche nel mondo delle scommesse sportive vengono spesso applicate regole legate alla scienza statistica, alla fisica e alla matematica. Il problema è legato, il più delle volte, alla consapevolezza del giocatore, che non sempre è consapevole del proprio modus operandi, ma tende spesso a procedere per tentativi di errore, senza un vero metodo razionale basato sulle leggi fondamentali della matematica applicata.

Tuttavia molti giocatori di poker hanno più volte dimostrato un interesse sincero nei confronti della matematica e della statistica. Lo stesso potrebbe dirsi per alcuni tipi di sport dove la fisica gioca un ruolo primario evidente.