Fabrizio De Andrè ricordato al "Festival di Letterature Applicate" di Cagliari

30
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Riceviamo e pubblichiamo Domani, 16 settembre, Pepi Morgia e Claudio Porchia partecipano al &l...

Riceviamo e pubblichiamo

Domani, 16 settembre, Pepi Morgia e Claudio Porchia partecipano al “Festival di Letterature Applicate” di Cagliari (il Festival si svolge dal 15 al 19 settembre) in una serata dedicata a Fabrizio De Andrè dal titolo “Uomo Faber”

 

CAGLIARI - Per il settantesimo compleanno di Faber, Ivo Milazzo illustratore del bellissimo e struggente libro Uomo Faber, ci racconta la genesi della sua nuova opera. Saranno con lui Pepi Morgia (storico organizzatore di tutti i concerti ed amico di De Andrè) e Claudio Porchia, autore del libro e curatore del progetto I Fiori di Faber (libro e mostra benefit a favore della comunità di Don Gallo). Un’occasione per i tre per raccontare, tra le altre cose, un’iniziativa da loro promossa: ricordare insieme e quasi contemporaneamente a Genova e a Cagliari due genovesi-sardi, Andrea Parodi e Fabrizio De Andrè. Con loro i sardi Suonatori Jones, ovvero Matteo Sau e Marco Noce.

 

Gli Autori:

Ivo Milazzo

Nato a Tortona, in Piemonte, si trasferisce giovanissimo in Liguria. Inizia a frequentare Rapallo e cresce artisticamente sotto la guida di Bottaro, Chendi e Rebuffi, fondatori dello Studio Bierrecì. Qui conosce Giancarlo Berardi, con cui continuerà a produrre un buon numero di storie e personaggi. Tra i più noti, Ken Parker, l’introverso cow-boy simile a Robert Redford. Nella serie, Berardi e Milazzo faranno confluire la lezione appresa nello Studio Bierrecì: proporre sempre un prodotto nuovo, senza avere mai paura di sperimentare soluzioni originali. Nel 1985 Berardi e Milazzo iniziano una collaborazione con la Comic Art. Nel 1999 uno speciale di Tex su testi di Claudio Nizzi segna l’avvio di Milazzo ad una carriera in solitario dopo lo scioglimento del sodalizio artistico con Berardi. Nello stesso anno entra a far parte dello staff creativo della serie Magico Vento. Lascia nel 2004 per dedicarsi a progetti indipendenti. La sua più recente fatica è il volume Uomo Faber, su testi di Fabrizio Calzia, graphic novel dedicata a Fabrizio De Andrè, pubblicata nel 2010 da De Agostini e uscita in anteprima con La Repubblica e L’Espresso.

 

Pepi Morgia

Classe 1946, Gian Luigi Maria Renato Marcello Morgia di Francavilla è più noto con lo pseudonimo Pepi Morgia – o Pepimorgia o, ancora, Capitan Fracassa o Corsaro Nero: soprannomi coniati da Fabrizio De André – è regista e designer. Il sodalizio con Faber, di cui sarà regista e tecnico luci di tutte le tournée (inclusa quella del 1978 con la PFM), inizia due anni dopo. Il 1975 è anche l’anno della fondazione del Teatro della Tosse, a Genova, in cui Pepi ha un ruolo da protagonista. Oltre che con De André, ha lavorato con moltissimi altri grandi nomi della musica leggera italiana ed estera, seguendo come regista le tournée e gli spettacoli teatrali; tra i tanti ricordiamo Gino Paoli, Paolo Conte, Ivano Fossati, David Bowie, Roxy Music, Genesis. Nel corso degli anni ha lavorato per l’Expò di Siviglia del 1992, per l’Expò di Lisbona del 1998 e per l’Expò di Hannover del 2000. Nel 2004 è nominato direttore artistico del Comune di Sanremo, e in tale veste segue tutte le successive edizioni del Festival. Nel 2009, in occasione dei dieci anni dalla morte di Fabrizio De André, cura, insieme a Guido Harari, Vincenzo Mollica e Vittorio Bo, l’evento Fabrizio De Andrè. La mostra, allestita a Genova e Nuoro.

 

Claudio Porchia

Ideatore e autore de I Fiori di Faber, opera-omaggio alla produzione di Fabrizio De Andrè attraverso una chiave di lettura mai percorsa prima. Cioè il linguaggio dei fiori, dei colori e dei profumi nelle parole del cantautore genovese. Dai “mille papaveri rossi” de La guerra di Piero a “Bocca di rosa”, passando per “..dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori..”: Porchia sceglie dieci canzoni, ne esamina la simbologia e ne evidenzia il profumo. Successivamente coinvolge alcuni artisti di diverse discipline, che realizzano per ogni brano un disegno. Il risultato è un volume di grande originalità in cui appaiono illustrazioni con disegni inediti. Un vero e proprio viaggio fra disegni colorati ed essenze insieme dolci e amare, a tratti deliziose o pungenti. Un libro, con prefazione di Pepi Morgia, che è diventato anche un mostra.

 

Suonatori Jones

L’incontro di due musicisti e autori per l’omaggio all’Autore: Matteo Sau e Marco Noce, per la prima volta in questa formazione, percorrono un viaggio dalle profonde suggestioni sulle note e le parole di Fabrizio De Andrè. Un percorso personale, passionale e celebrativo: in due parole, Un bicchiere per Faber.
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere