• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Strategie per vincere a Blackjack: miti vs statistiche e probabilità reali

Liguria > Imperia

Attorno ai giochi di carte si raccolgono sempre numerose leggende, miti e credenze che portano sovente i giocatori ad elaborare particolari strategie. Tra queste ad attirare maggior interesse sono le strategie per vincere a blackjack, anche grazie alla rocambolesca storia che accompagna il gioco. In questo articolo scopriremo i miti vs statistiche e probabilità reali.

Strategie per vincere a Blackjack: tra mito e leggenda

Che sia in un casinò reale o da un dispositivo per giocare a Blackjack online, le strategie per vincere al gioco del ventuno sono tantissime, alcune sfumano nel mito, altre invece attingono a studi matematici.

Uno dei miti più comuni è l’attesa della giocata vincente: il giocatore pensa che dopo tante mani sfavorevoli, alla fine arriverà quella vincente. Niente di più errato. Il Blackjack è un gioco che si affida alla casualità, dunque non vi è nessuna certezza che ad un certo punto escano due carte fortunate.

Fanno parte delle leggende anche i sistemi di scommesse che, se da un lato aiutano a gestire il denaro facendo rimanere il giocatore più a lungo possibile nel gioco, non possono battere il banco.

Contare le carte a Blackjack

Mito o realtà? Quella del conteggio delle carte è una delle strategie per vincere a blackjack tra le più discusse e ricercate. Il sistema, introdotto nel 1963 grazie ad uno studio di Harvey Dubner, si basa su un calcolo relativamente semplice che vede la matematica applicata al Blackjack. Essenzialmente attraverso la sottrazione e addizione di valori assegnati alle carte, è possibile stabilire il momento più prolifico per puntare. Man mano che il mazziere distribuisce le carte, si può assegnare un valore ad ognuna come segue:

dal 2 al 6 = +1

dal 7 al 9 = 0

10, asso e figure = -1

I giocatori, aggiungendo o sottraendo, attendono fin quando il valore non cresce esponenzialmente, elemento che rivela che sono rimaste nel mazzo solo le carte più alte e dunque è il momento migliore per puntare.

A contribuire all’alone leggendario di questo metodo ci sono le vincete degli studenti del MIT e di Harvard che hanno sbancato diversi casinò di Las Vegas dagli anni settanta ai novanta, mettendo in atto tale metodologia.

Sebbene in un primo momento il conteggio delle carte è stato proibito, è divenuto legale negli Stati Uniti dal 2012. Tuttavia i casinò vi si oppongono con decisione adottando misure come l’utilizzo di più mazzi di carte per contrastare il conteggio delle carte. Quindi, contare le carte è una delle strategie per vincere a blackjack tra le più funzionanti, ma applicarla durante una sessione di gioco potrebbe non essere così semplice.

Le 5 migliori strategie per vincere a Blackjack reali

Quali sono allora le migliori strategie per vincere a Blackjack? Se da un lato non esiste una vera e proprio strategia che garantisca una partita vincente al gioco del ventuno, vi sono piccole accortezze che possono essere adottate per favorire il proprio gioco.

Dividere una coppia di 8 o di assi

Qualora le carte servite siano una coppia di assi o una coppia di 8, può essere applicata un tipo di giocata specifica: lo split. Richiedendo lo split è possibile su due mani più prolifiche.

Non dividere una coppia di 5 o di 10

Avere una coppia di cinque potrebbe tornare utile nel caso si riesca a raddoppiare, molto di più che dividere una coppia di 5 ottenendo ad esempio un 15 e 15.

Niente assicurazione

L’assicurazione rientra tra i maggiori miti del Blackjack. Molti giocatori sono portati a fare l’assicurazione prima di iniziare la partita credendo di coprirsi nel caso in cui il banco faccia ventuno. In realtà il payoff di 2 a 1 è inferiore alle probabilità che il banco possa fare blackjack, dunque svantaggioso.

Double After Split

Non tutti i casinò permettono questa giocata, per cui è bene assicurarsene prima di iniziare la partita. Essenzialmente permette di dividere e piazzare una puntata aggiuntiva uguale all’originale, raddoppiando sulla metà preferita. Si applica specialmente nei casi in cui si abbia una coppia di 2, 3, 4, o 6.

Non giocare partite pagate a 6 a 5

È sempre meglio giocare una partita pagata a 3 a 2 poiché il margine del banco è inferiore (all’incirca dell’0,80%). Margine che sale nelle partite 6 a 5 dove il margine di guadagno della casa può arrivare al 2%.

È davvero possibile battere il banco a Blackjack

Storia, leggenda e mito si mescolando quando si parla delle strategie per vincere a Blackjack, ma la realtà dei fatti suggerisce come siano ben poche le mosse che possano davvero portare ad una partita vincente. La maggior parte di queste si basano su calcoli matematici e sulla scienza dietro le carte. Battere il banco è possibile: basta avere praticità con i calcoli, ma anche esperienza ed un tocco di fortuna.