• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Walter Perri e la sua poesia colma di amore e passione

Calabria > Catanzaro

CATANZARO, 11 LUG  - Quando la redazione di infooggi.it ha iniziato la collaborazione con il dottor Walter Perri, poeta e cantautore, affidandogli la cura della rubrica Resilienze, non poteva immaginare il grande successo che ne sarebbe scaturito. Il poeta pubblica ogni sabato mattina una sua poesia. In breve tempo si crea un rapporto fidelizzato con un numero incredibile di lettori che aspettano con grande piacere ogni settimana la nuova pubblicazione. Nel giro di poche ore sono già migliaia le letture. Un successo che ci impone di far conoscere meglio ai nostri lettori la personalità, l’umanità e l’estro di questa persona speciale.

Walter Perri nasce e cresce in una palazzina popolare del centro storico di Maida, in provincia di Catanzaro, negli anni ‘60. Divide un appartamento di 45 metri quadri con i genitori, due fratelli più grandi e una sorella. Il papà è bidello alla scuola media e la mamma bracciante agricola.

Questa famiglia felice viene ben presto straziata dal dramma dell’emigrazione. I fratelli maggiori partono per gli Stati Uniti, dove vivono tutt’ora, alla ricerca di quel lavoro che in Calabria latita.

La sorella oggi è un’insegnante affermata e lui, laureato in giurisprudenza, con un' esperienza da magistrato onorario, è Responsabile dell’Area Amministrativa degli Affari Generali del comune di Maida. La fanciullezza e l’adolescenza, però, non sono stati affatto facili. Non aveva nonni, morti prima che lui nascesse, e senza i fratelli maggiori ha sofferto tanto.

Ha cercato di riempire questi vuoti con la compagnia degli abitanti della palazzina, 12 famiglie. Un cortile reso gioioso dai tanti bambini sotto gli occhi vigili degli adulti. Ed è proprio dagli anziani saggi che ha imparato tante storie, ad entrare nei sentimenti di chi gli sta accanto, ad esternare i propri vincendo la timidezza. A ricevere tanti insegnamenti che gli sono tornati utili in futuro, a coltivare la sua capacità lirica.

Soltanto negli anni del Liceo Scientifico a Lamezia Terme inizia a trovare la via per dare libero sfogo a tutto ciò che si è accumulato dentro. Si innamora della letteratura classica e più legge e più sente il bisogno di esprimere i suoi sentimenti in una forma alta della scrittura, in versi.

Impara a suonare la chitarra e inizia a scrivere anche musica e testi. Negli anni ’80 forma una band che si esibisce in diversi spettacoli. Oggi su Number One Music ci sono pubblicate oltre cento sue canzoni, che riscuotono grande successo soprattutto negli Stati Uniti. Non soltanto Pop ma anche Folk, Folk Rock. Tutte rigorosamente registrate alla SIAE e gratuite, perché il suo scopo non è il guadagno ma il mettere a disposizione la sua arte di chi potrebbe averne bisogno. E in tal senso sono numerosi i messaggi che riceve da ogni parte del mondo.

Nel 1987 si innamora di una bella ragazza, oggi sua moglie, e la poesia diventa la sua vera passione. Non si ferma più con la scrittura ed è amore puro per la lettura. Non soltanto Catullo, ma anche Prévert, Foscolo, Leopardi e, soprattutto, D’Annunzio e la sua ricerca affannosa nel dare musicalità ai versi. Ancora oggi, la sera prima di andare a dormire, apre il vecchio libro del liceo “Storia della Letteratura Latina”, che tiene sul comodino, e ne legge qualche pagina.

Letture che lo ispirano molto, così nel 2013 pubblica per Calabria Letteraria Editrice “Amo la notte”, compendio di trenta poesie. Nel 2017 pubblica “Il gabbiano e altre poesie”, raccolta di circa trenta liriche, Aletti Editore. Oggi collabora con la nostra testata curando la rubrica “Resilienze”. Ogni sabato mattina pubblica una poesia, scelta tra le circa quaranta inedite e tra quelle già pubblicate.

Quando scrivo cerco di dare un senso cosmico alla vita, lo faccio con la poesia perché è la manifestazione umana più alta .Tengo conto che chi leggerà dovrà avere il piacere della lettura e dovrà comprendere nella musicalità lo stato d’animo di chi ha scritto quei versi.

Le ispirazioni migliori mi nascono sempre nelle prime ore del mattino.

Le soddisfazioni che poesia e musica mi hanno dato sono oggi il riscatto di quell’infanzia segnata dal dramma dell’emigrazione subito in famiglia che mi ha fatto tanto soffrire” ci ha confidato Walter Perri in un lungo dialogo carico di commozione.

Chi ama la poesia può visitare la nostra rubrica Resilienze e incontrerà il lirismo carico di amore e passione di Walter Perri.

Saverio Fontana