13ª giornata Serie A: Pirlo esalta la Juve, Pjanic fa volare la Roma

36
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 1 DICEMBRE 2014 - Juve a fatica contro il grande cuore del Toro, Roma che rimane agganciata gr...

PISA, 1 DICEMBRE 2014 - Juve a fatica contro il grande cuore del Toro, Roma che rimane agganciata grazie al bosniaco. Continua il testa a testa in vetta alla classifica.  

Un derby di Torino avvincente alla fine premia solo la Juventus che con un gol allo scadere dell’immortale Pirlo, conquista tre punti fondamentali e mantiene tre punti di vantaggio sulla Roma. I bianconeri passano in vantaggio già al 15’ con un rigore di Vidal nato da un fallo di mano di El Kaddouri ma si fanno riprendere da una perla di Bruno Peres sette minuti dopo. Nel secondo tempo la squadra di Allegri cala d’intensità e il Torino comincia a credere alla vittoria, soprattutto quando Lichtsteiner si fa espellere per doppia ammonizione. La Juventus però resiste agli assalti granata e a dieci secondi dalla fine, dopo aver recuperato palla, Pirlo insacca con un tiro rasoterra che fa esplodere di gioia i tifosi.

Nel secondo posticipo domenicale, la Roma supera l’Inter in una partita ricca di gol ed emozioni.
Nel primo tempo è Gervinho, al 21’, ad aprire la giostra di gol ma dopo quindici minuti ci pensa Ranocchia a ristabilire la parità prima dell’intervallo. Nella ripresa un’emozione dietro l’altra, con i giallorossi che tornano in vantaggio con il primo gol in campionato di Holebas. Ci pensa poi Osvaldo a firmare il 2-2 prima che Pjanic chiuda definitivamente i conti con una doppietta.

Nelle partite pomeridiane, il Milan torna alla vittoria contro l’Udinese e, in attesa della sfida di stasera fra Sampdoria e Napoli. si riporta a ridosso del terzo posto. I rossoneri hanno la meglio della squadra di Stramaccioni grazie alla doppietta di Menez nel secondo tempo. Vittoria più ampia e terzo posto momentaneo invece per il Genoa che strapazza il Cesena per 3-0. Protagonista della partita è Matri con un goal, un assist e un rigore sbagliato.

Terza vittoria esterna in una settimana per la Fiorentina che vince anche a Cagliari. Risultato netto per i ragazzi di Montella che passano in vantaggio nel primo tempo con Mati Fernandez direttamente su punizione e nella ripresa, dopo aver fatto sfogare gli avversari, raddoppia con lo stesso cileno che firma la doppietta personale e il 2-0 viola. Prima del 4-0 finale siglato da Cuadrado, al 69’ c’è da segnalare il ritorno al gol di Mario Gomez.

Momento d’oro anche per il Palermo che batte il Parma, ultimo in classifica ma apparso in ripresa, grazie al gol del gioiellino Dybala e, dopo il pareggio di Palladino, di capitan Barreto.
Sempre in zona salvezza, l’Atalanta porta via da Empoli un punto importante. I padroni si casa non riescono a superare il muro eretto dai bergamaschi per tutta la partita e le due squadre non vanno oltre lo 0-0.Negli anticipi di sabato vittoria in rimonta del Sassuolo contro l’Hellas Verona e pareggio della Lazio contro il Chievo.

 

Risultati 13ª giornata
Sassuolo H. Verona 2-1
Chievo Lazio 0-0
Cesena Genoa 0-3
Milan Udinese 2-0
Palermo Parma 2-1
Empoli Atalanta 0-0
Cagliari Fiorentina 0-4
Juventus Torino 2-1
Roma Inter 4-2
Sampdoria Napoli stasera ore 21.00

 

Classifica
Juventus 34    Inter 17
Roma 31   Palermo 17
Genoa 23   Empoli  14 
Napoli* 22             H. Verona  14 
Milan 21   Torino  12 
Sampdoria* 21   Cagliari 11
Lazio 20   Atalanta 11
Fiorentina 19    Chievo 10
Udinese  18    Cesena 8
Sassuolo 18    Parma 6

* una partita in meno

 

Giuseppe Sanzi 

InfoOggi.it Il diritto di sapere