• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Astori, esito dell'autopsia: morto per probabili cause naturali

Friuli Venezia Giulia

UDINE, 07 MARZO- Il primo responso dato dall'autopsia del calciatore di 31 anni Davide Astori parla di "morte cardiaca senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica", dunque si tratta di un decesso per cause naturali e come se il cuore avesse rallentato i suoi battiti sino a fermarsi. L'autopsia è stata eseguita dal direttore del Centro di patologia vascolare dell'Università di Padova, Gaetano Thiene e dall'anatomopatologo, professore di medicina legale del'Università di Udine, Carlo Moreschi. [MORE]

L'autopsia è durata all'incirca tre ore, si è svolta ieri, e al termine dell'esame iniziato intorno alle 11 i medici hanno mandato alla procura il primo referto che conferma l'ipotesi di una morte per cause naturali. Tuttavia la diagnosi definitiva si avrà entro 60 giorni con gli approfondimenti istologici seriati, come spiegato da Moreschi e Thiene.

I funerali del capitano della Fiorentina si svolgeranno nella Basilica di Santa Croce a Firenze, alle ore 10. La famiglia di Astori ha chiesto che i funerali non siano in alcun modo registrati e che non vengano fatte foto con smartphone o altri apparecchi elettronici.I giornalisti e gli operatori della comunicazione potranno stare all'esterno della Basilica.

Intanto la società di Della Valle sta provvedendo all'allestimento di una camera ardente che sarà allestita domani, dal primo pomeriggio nella palestra di Coverciano, nel centro tecnico federale.

Federica Fusco