• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Australia, sparatoria in un hotel: 4 morti. Arrestato il killer

Lazio > Frosinone

DARWIN (AUSTRALIA), 4 GIUGNO – Almeno quattro morti e un ferito. È questo il drammatico bilancio di una sparatoria avvenuta intorno alle 18 (ora locale) di oggi, in un hotel di Darwin, in Australia. Il presunto autore del gesto, un uomo di 45 anni, è stato arrestato e in queste ore gli inquirenti stanno vagliando la sua posizione. 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’offender si è introdotto nell’hotel Palms in McMinn Street e ha aperto le stanze dei clienti facendo fuoco contro di loro. Le persone che hanno perso la vita sarebbero tutti uomini, mentre una donna è rimasta gravemente ferita. Dopo l’attacco, l’aggressore è fuggito a bordo del suo pick-up. È scattata una imponente caccia all’uomo e a meno di un’ora dalla mattanza, il sospettato è stato fermato dalla Polizia. 

La stampa internazionale riporta molte dichiarazioni di alcuni testimoni che avrebbero assistito all’attacco. Stando a quanto si è appreso, il killer è entrato stanza per stanza e ha sparato ai clienti con un fucile a canne mozze. Sarebbero almeno 20 i colpi di arma da fuoco chiaramente avvertiti dagli altri utenti della struttura ricettiva.  Non è chiaro se l’uomo avesse già un piano prestabilito o se le vittime siano state scelte in modo casuale. Al momento le autorità escludono la matrice terroristica della sparatoria, che potrebbe essere la conseguenza di disturbi psichiatrici e non il gesto di un lupo solitario. 

Luigi Cacciatori