• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Beach soccer:Fifa World Cup Qualifier, Italia spreca tanto ma batte Turchia 2-1

Veneto

BIBIONE (VE)– Splende l’azzurro vivo nella Beach Arena di Bibione grazie a una prova d’autorità dell’Italbeach che ha risvegliato nel pubblico presente sugli spalti l’orgoglio italico sbiadito dopo l’opaco mondiale dei ragazzi di Lippi. Sotto gli occhi attenti del Vice Presidente della LND Fiorenzo Vaccari e davanti alle telecamere di RaiSport, l’Italia del ct Magrini, nella gara d’esordio di queste qualificazioni al Mondiale, ha sprecato molto ma alla fine ha avuto ragione per 2 – 1 di una Turchia apparsa un vero e proprio frangiflutti per l’onda azzurra. [MORE]

Dopo il bronzo alla recente Eurocup e il secondo posto nella tappa di Mosca dell’Ebsl l’Italia continua a migliorare partita dopo partita, acquisendo forza e convinzione nei propri mezzi. La tecnica poi è quella di sempre così come la grinta che nei momenti chiave della stagione ha sempre fatto la differenza. Solo l’estremo avversario turco Gokhan ha evitato un passivo più pesante per i suoi compiendo almeno cinque miracoli. Corosiniti, oggi con la fascia di capitano per la squalifica di Pasquali, e Corosiniti hanno firmato le reti di questa vittoria che già pesa in ottica qualificazione. Buono il ritmo della partita come il controllo quasi totale di ogni porzione di campo, l’augurio è che gli azzurri non trovino ancora un portiere fenomeno sulla loro strada per soffrire meno in futuro:”Abbiamo creato molto ma in almeno sei, sette occasioni il portiere turco si è esaltato” – ci dice il ct Magrini . “Mi è piaciuto il comportamento della squadra che non si è disunita tenendo i nervi saldi e aspettando il momento giusto per colpire”. Un’Italia concentrata che ha rischiato poco:”Stiamo bene fisicamente, quando corri per tutta la gara poi agli altri lasci le briciole”. Ma è il momento di voltare pagina, martedì sempre alle 17.45 e sempre in diretta su RaiSport l’Italia si giocherà il secondo e ultimo match con i tedeschi. La qualificazione è a un passo ma questa Italia è troppo intelligente per abbassare la guardia.
Nella prima giornata del girone B aspra battaglia tra Grecia e Olanda, nel calcio dei “grandi” non ci sarebbe stata partita, nel beach soccer i valori sono tutti ribaltati, così gli ellenici la spuntano per 6 – 5 al terzo periodo grazie anche alle due doppiette di Paris e Triantafillidis. La Spagna in scioltezza sulla Bulgaria a cui rifila un 7 – 0 senza appello. I fratelli Torres del Colosseum, Nico, Kuman e Amarelle del Milano protagonisti di giocate e gol d’autori. Nel girone C i rumeni confermano i miglioramenti palesati nelle ultime competizioni internazionali e annichiliscono per 8 – 2 la sventurata Andorra con ben sei firme diverse, a conferma della qualità complessiva del team. Nel secondo match del girone la Russia ricopre di reti la Slovacchia e s’innalza subito in testa al gruppo, sugli scudi il bomber Makarov autore di un poker, non sono da meno i funamboli Krasheninnikov e Shishin che sfoderano un tris ciascuno. Nel girone D l’Inghilterra soffre oltremodo per avere ragione di un’Estonia orgogliosa fino al primo minuto del terzo tempo quando O’Rourke spegne le speranze degli avversari e regala tre punti preziosi ai suoi. Il Portogallo fa la voce grossa rifilando un 7 – 3 all’Israele. In grande spolvero il lusitano della Roma Madjer autore di quattro sigilli e l’inossidabile Bilro (2). La partita tanto attesa non tradisce le aspettative, nel girone E Ungheria e Ucraina danno vita a una perfomance di assoluto livello. I giocatori ucraini, vincitori dell’Eurocup 2005, conducono per tutta la gara fino al doppio vantaggio, negli ultimi otto minuti però si scatenano i magiari che prima riacciuffano gli avversari con Fekete e Badalik e poi piazzano il colpo “mortale” sempre con Fekete (3 gol in tutto). La Svizzera invece passeggia sulla Bielorussia per 7 – 3 con doppiette di Meier, Ziegler e del toro Stankovic.
Un risultato a sorpresa scuote il girone F, gli azeri trascinati dalla coppia Baghirov e Zeynalov battono per 5 – 4 la Repubblica Ceca e scompaginano le gerarchie del girone. La Francia dal canto suo non sbaglia l’appuntamento con i tre punti battendo per 5 – 1 i pur orgogliosi kazaki. Pagis con una tripletta aiuta i transalpini a sbrigare la pratica. Altro risultato shock nel raggruppamento G, la Polonia incappa in una sconfitta inaspettata piegandosi alla Moldavia per 2 – 1 dopo una serie di calci di rigore mozzafiato. Così a tre punti in testa al girone G scatta solitaria l’Austria che regola per 3 - 2 la Norvegia segnando un gol per tempo.
ITALIA – TURCHIA 2 – 1 (0-0;1-0;1-1)
Italia: Spada, Del Mestre, Leghissa, Pastore, Platania, Pasquali, Corosiniti, Di Maio, Feudi, Carotenuto, Palmacci, Esposito. All: Magrini
Turchia:Gokhan, Onur, Yucel, Ayhan, Tamer, Ahmet, Kerem, Adil, Erhan, Mutlu.All: Lysal
Arbitri:Frazao (Por) e Berezkin (Rus)
Marcatori: st 1’ Carotenuto (I); tt 3’ Corosiniti (I), 9’ Onur (T)


Gli azzurri scendono in campo con i soliti noti, da segnalare la conferma della fiducia al rientrante Pastore e alla new entry Di Maio. Out capitan Pasquali per squalifica subita nella scorsa tappa di Euroleague. Nei primi tre minuti già si accendono i fuochi, una rovesciata di Carotenuto impegna Gohkan, un tiro libero di Leghissa crea scompiglio in area turca. Passano i minuti e l’Italia chiude sempre più all’angolo la Turchia, al 9’ Carotenuto sfoggia una specialità della casa, sforbiciata spettacolare e palla che sfiora il palo. Quando meno te l’aspetti arriva il break dei rossi, Ahmet lascia partire un diagonale velenoso che Spada devia in angolo. Si chiude così un primo tempo dove l’Italia ha fatto tanto possesso palla senza trovare il varco giusto per il vantaggio.
La seconda frazione si apre con il vantaggio di capitan Carotenuto che trova la rete dopo un’azione insistita che ha premiato la caparbietà dell’attaccante della Roma. Il gol fa impennare i ritmi della gara, Corosiniti scalda i guantoni di Gokhan, Carotenuto continua a mettere i brividi alla Turchia. Palmacci colpisce di forza ma oggi l’estremo difensore avversario sembra in vena di miracoli. La Turchia non molla, Kerem con un destro improvviso spaventa gli oltre mille spettatori presenti sugli spalti. Ahmet poi colpisce un palo, i turchi prendono coraggio ma Esposito risponde in mezza rovesciata esaltando le qualità dell’amuleto Gokhan. Saranno le qualità del portiere turco, sarà la tensione che c’è sempre nella gara d’esordio di una competizione importante fatto sta che si arriva al terzo tempo con un risultato che ricorda più il calcio a undici. Il raddoppio dell’Italia arriva come una liberazione, è Corosiniti a trovare l’angolo giusto con un diagonale imparabile poi Feudi colpisce un palo, l’Italia sembra si sia definitivamente liberata dalle tensioni del grande evento. Quando sembra che la gara stia scivolando verso una vittoria azzurra senza patemi d’animo arriva la rete della Turchia, Onur a centrocampo senza troppa convinzione palleggia e colpisce al volo trovando il rimbalzo e l’angolo giusti. Non c’è più tempo, l’Italia soffre ma fa sua la partita.
Programma gare della 1^ fase
Domenica 11 luglio
Gruppo A: Italia-Turchia (riposa Germania)
Classifica: Italia 3 punti; Turchia, Germania* 0 (*una partita in meno)
Gruppo B: Grecia-Olanda 6 – 5 ; Spagna-Bulgaria 7 - 0
Classifica: Spagna, Grecia 3 punti; Olanda,Bulgaria 0
Gruppo C: Romania-Andorra 8 – 2; Russia-Slovacchia 11 – 1
Classifica Girone C: Russia, Romania 3 punti; Andorra, Slovacchia 0
Gruppo D: Estonia-Inghilterra 0 – 1; Portogallo-Israele 7 -3
Classifica: Portogallo, Inghilterra 3 punti; Estonia, Israele 0
Gruppo E: Ucraina-Ungheria 6 – 7; Svizzera-Bielorussia 7 - 3
Classifica: Svizzera, Ungheria 3 punti; Ucraina, Bielorussia 0
Gruppo F: Repubblica Ceca-Azerbaijan 4 – 5; Kazakistan-Francia 1 – 5
Classifica: Francia, Rep.Ceca 3 punti; Azerbaijan e Kazakistan 0
Gruppo G: Polonia-Moldavia 1 – 2 d.c.r. ; Norvegia-Austria 2 – 3
Classifica Girone G: Austria 3 punti; Moldavia 2; Polonia, Norvegia 0
Lunedì 12 luglio
Gruppo A: h 14:00 Germania-Turchia (riposa Italia)
Gruppo B: h 9:00 12:45 Grecia-Bulgaria - h 19:00 Spagna-Olanda
Gruppo C: h 10:15 Russia-Andorra - h 12:45 Romania-Slovacchia
Gruppo D: h 16:30 Inghilterra-Israele - h 17:45 Portogallo-Estonia gara trasmessa da Rai Sport
Gruppo E: h 12:45 Ungheria-Bielorussia - h 15:15 Svizzera-Ucraina
Gruppo F: h 11:30 Francia-Azerbaijan – h 11:30 Repubblica Ceca-Kazakistan
Gruppo G: h 9:00 Norvegia-Moldavia – h 10:15 Polonia-Austria
Martedì 13 luglio
Gruppo A: h 17:45 Germania-Italia (riposa Turchia) gara trasmessa da Rai Sport
Gruppo B: h 19:00 Spagna-Grecia – h 12:45 Olanda-Bulgaria
Gruppo C: h 9:00 Andorra-Slovacchia - h 10:15 Russia-Romania
Gruppo D: h 14:00 Estonia-Israele - h 16:30 Portogallo-Inghilterra
Gruppo E: h 11:30 Ucraina-Bielorussia – h 15:15 Svizzera-Ungheria
Gruppo F: h 9:00 Azerbaijan-Kazakistan - h 12:45 Francia-Repubblica Ceca
Gruppo G: h 10:15 Austria-Moldavia – h 11:30 Polonia-Olanda
Giovedì 15 luglio
Ottavi di finale a partire dalle ore 10:15
Venerdì 16 luglio
Quarti di finale a partire dalle ore 15:15
Sabato 17 luglio
Semifinale a partire dalle ore 17:45
Domenica 18 luglio
Gara amichevole h 16:00 Brasile-Emirati Arabi Uniti
Finale 3-4 posto h 17:45
Finale 1-2 posto h 19:00