Bologna, al via la tredicesima edizione del Cioccoshow

55
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BOLOGNA, 17 NOVEMBRE - Si apre oggi la tredicesima edizione del Cioccoshow, manifestazione gas...

 BOLOGNA, 17 NOVEMBRE - Si apre oggi la tredicesima edizione del Cioccoshow, manifestazione gastronomica amata da tutti gli appassionati del cioccolato che da lungo tempo trova la propria cornice nella città di Bologna. 

L’evento, che durerà fino a domenica 19 novembre, mira ancora una volta a valorizzare la qualità del cioccolato artigianale grazie a un vasto panorama di aziende provenienti da tutta l’Italia e dall’Europa.

Oltre ai numerosi espositori e allo show musicale di sabato 18 – quando si esibiranno i Bononia Sound Machine –, diverse attività collaterali accompagneranno il weekend dei golosi. Tutti i giorni, dalle 10 alle 19, tre Maestri cioccolatieri si alterneranno nel Laboratorio per diverse dimostrazioni e lezioni legate al cioccolato.
Come l’anno scorso, inoltre, il padiglione chiamato “La Fabbrica di Cioccolato” mostrerà al pubblico il processo di produzione a partire dalla tostatura delle fave di cacao fino alla preparazione delle tavolette.
In aggiunta, diverse escursioni partiranno da quella piazza alla volta di alcuni luoghi storici di Bologna, fra i sotterranei della Montagnola, una passeggiata fra i canali nascosti e il trekking urbano tematico.
Infine, la nuova edizione della manifestazione presenta come novità il Green Show, un’esperienza interattiva che permette agli spettatori di immergersi in un set cinematografico dove è possibile interagire con quattro ambientazioni differenti.

Le novità del Cioccoshow non terminano qua. La manifestazione vede quest’anno una diversa location, avendo lasciato per la prima volta la cornice storica di Piazza Maggiore: l’evento, infatti, è stato spostato a Piazza XX Settembre. La decisione, motivata dal Comune di Bologna come una riorganizzazione delle piazze di pregio della città, non è passata inosservata e ha suscitato non poche polemiche. I promotori dell’evento, comunque, hanno trovato in Piazza XX Settembre un buon sostituto grazie alla sua vicinanza con la stazione ferroviaria, la stazione dei pullman e la velo stazione, inserendo così la manifestazione in un punto nevralgico della città adatto anche ai viaggiatori.

Velia Alvich

InfoOggi.it Il diritto di sapere