Calcio Serie C: Catanzaro-Teramo 2-1: i commenti dei tecnici Auteri e Tedino (con highlights)

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANZARO 25 AGOSTO - Parte col piede giusto il Catanzaro che grazie ad un primo tempo da manuale me...

CATANZARO 25 AGOSTO - Parte col piede giusto il Catanzaro che grazie ad un primo tempo da manuale mette le distanze sul Teramo e fa esaltare il numeroso pubblico che lo ha accompagnato nella prima di campionato. La prestazione della squadra viene anche giustamente esaltata dal tecnico giallorosso, Gaetano Auteri che in sede di dichiarazioni post gara ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi: “Era difficile tenere lo stesso ritmo con questo caldo ed è difficile tenere sempre lo stesso ritmo del primo tempo. Fortunatamente ci sono i cambi e chi è entrato ha fatto bene. Non vogliamo fare disamine sulle prospettive, analizziamo la gara di oggi che è stata una buona gara, partiamo da contenuti più alti rispetto all’anno scorso. Miglioreremo. I ritmi sono calati ma ci sono giocatori arrivati dopo che devono calarsi nel nostro atteggiamento di squadra, siamo alla prima giornata di campionato e abbiamo incontrato una squadra di valore. Resettiamo questa partita, prendiamo gli aspetti positivi e analizziamo le negatività che faremo sparire. Il pubblico ci ha aiutato quando eravamo in difficoltà. Sono stati strepitosi, hanno capito che l’inerzia della gara era cambiata e ci ha aiutato”.

In casa Teramo, mister Bruno Tedino,ha afferma: “Stiamo lavorando e siamo un pochino indietro perché non abbiamo lavorato a pieno regime dall’inizio, ma ringrazio la società e la squadra perché abbiamo fatto una buona partita, nel primo tempo non riuscivamo a palleggiare cercando di innervosire il Catanzaro, con ripartenze come nell’occasione avuta da Mungo. Non siamo riusciti ad aggredirli e a fare quello che avevamo preparato nelle ultime settimane, nel secondo tempo siamo riusciti a limitarli cercando di avere supremazia nel palleggio e abbiamo fatto una buona partita attenta e determinata, ma siamo all’inizio e ci serve un po’ di tempo per creare un gruppo forte”.


 


Carlo Talarico

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere