Cannes: Palma d'oro a Hirokazu Kore-eda, miglior attore l'italiano Marcello Fonte per Dogman

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CANNES, 20 MAGGIO 2018 - Si è conclusa ieri 19 maggio 208, la 71/a edizione del Festiv...

CANNES,  20 MAGGIO 2018 - Si è conclusa ieri 19 maggio 208, la 71/a edizione del Festival di Cannes che ha premiato l’Italia attribuendo il premio per il migliore attore all’italiano Marcello Fonte per la sua performance in Dogman di Matteo Garrone.

''Da piccolo quando ero a casa mia e pioveva sullele lamiere chiudevo gli occhi e mi sembrava di sentire gli applausi adesso è vero ed è come essere in famiglia'', ha detto Marcello Fonte che ha ricevuto il premio da Roberto Benigni. ''Il cinema è la mia famiglia - continua Fonte emozionatissimo -, ogni granello della sabbia di Cannes è una meraviglia. Grazie a Matteo che si è fidato che ha avuto il coraggio...''.

L’italia è stata premiata anche per la migliore sceneggiatura con Alice Rohrwacher, per Lazzaro felice, in ex aequo con Jafar Panahi per Three Faces.

Alice Rohrwacher durante il suo discorso: "Grazie a tutti quelli che mi hanno permesso di realizzare questo film con questa sceneggiatura così bislacca e hanno preso seriamente queste parole scritte. Grazie soprattutto ad Adriano, Lazzaro del film, che ha deciso di buttarsi in questa avventura", ha dichiarato emozionata (e in italiano) Alice sul palco, premiata dalle mani di Chiara Mastroianni.

La Palma d'oro è andata a Hirokazu Kore-eda e al suo film “Un affare di famiglia”. Il premio per la migliore attrice del concorso va a Samal Yeslyamova per di AIKA (My Little one) di Sergei Dvortesevoy, quello per la migliore regia va a per il film Zimna Wojna di Pavel Pawlikowski, mentre una palma d'oro speciale e' stata assegnata a Le Livre d'image di Jean Luc Godard. Il premio della Giuria nel concorso, presieduta da una splendida Cate Blanchette, del 71/mo festival di Cannes va al film Capharnaum di Nadine Labaki.

I riflettori sono tornati a essere puntati sull’Italia quando Asia Argento è salita sul palco, pronunciando un discorso molto duro contro Weinstein: "Nel 1997 fui violentata da Harvey Weinstein qui a Cannes. Avevo 21 anni. Oggi voglio fare una previsione: Harvey Weinstein non sarà benvenuto qui mai più. Ma", ha continuato tra gli applausi, "seduti in mezzo a voi stasera ci sono ancora quelli che devono rispondere delle loro azioni".


Di seguito, tutti i premi:

Palma d’oro
Hirokazu Kore-eda per Un affare di famiglia

Grand Prix
Spike Lee per BlacKkKlansmann

Premio della giuria
Nadine Labaki per Capharnaum

Palma d’oro speciale a Le livre d’image di Jean-Luce Godard

Premio alla migliore sceneggiatura
Alice Rohwacher per Lazzaro Felice ex aequo con Nader Saeivar e Jafar Panahi per 3 Faces

Premio alla interpretazione maschile
Marcello Fonte per Dogman

Migliore interpretazione femminile
Samal Yeslyamova per Ayka

Miglior regia
Pawel Pawlikowski per Cold War

Miglior cortometraggio
Toutes ces créatures di Charles William

Camera d’Or alla migliore opera prima
Girl di Lukas Dhont.

L’ultimo momento del Festival è stato dedicato alla musica con Sting e Shabby che sulla Montee hanno suonato e cantato Message in a bottle. Colore, significato e voci per una foto finale di notevole impatto a chiudere questa edizione del Festival di Cannes.

Fonte immagine BadTaste

Claudia Cavaliere

InfoOggi.it Il diritto di sapere