Catanzaro. Piscina Pontepiccolo: Celia replica a Talarico

30
Scarica in PDF
Testo della dichiarazione diramata dal consigliere del movimento #Fare per Catanzaro, Fabio Celia: ...

Testo della dichiarazione diramata dal consigliere del movimento #Fare per Catanzaro, Fabio Celia:
CATANZARO 12 OTTOBRE - “Ringrazio l’amico e collega Fabio Talarico per la forbita replica alla mia interrogazione. Il collega Talarico, però, ha  artatamente aggirato i miei quesiti, rispondendo in modo generico e prendendo a pretesto l’aumentato numero degli utenti.  A scanso di equivoci, e per chiarire all'opinione pubblica, mi preme evidenziare che: la commissione pubblico spettacolo ha il  preciso compito  di verificare se un impianto che possiede i requisiti di sicurezza e di  igiene al fine di preservare la salute e l'incolumità pubblica, operazione che il concessionario doveva  per forza compiere  prima dell’apertura. Ben altra cosa sono i lavori garantiti e sottoscritti nel progetto presentato in una gara nella quale tempistica e qualità dei miglioramenti strutturali premiano il concorrente con 5 punti, rilevatisi determinanti al fine dell’aggiudicazione.

In sostanza la mia richiesta, alla quale anche Talarico  ha eluso una risposta,  è quella di sapere se  i circa 400mila euro sono stati realmente spesi facendo cosa e  nei tempi stabiliti dal concessionario. Come si può affermare che la bontà del servizio offerto dalla società che gestisce l’impianto è garantita  dai numeri in crescendo dell’utenza? Che ci azzecca, come avrebbe detto qualche noto politico,  comparare la qualità del servizio con gli eventuali mancati adeguamenti della struttura?

Per cui invito l'amico Fabio Talarico a leggere più attentamente la mia interrogazione e non  aggirare le mie richieste di chiarimento, con il maldestro  piano di ingenerare nell’opinione pubblica l’idea che l’interesse dell’opposizione è solo quella di contestare, sempre e comunque, l’amministrazione. Talarico e la sua maggioranza sanno benissimo che non è così perché noi svolgiamo  con accuratezza il ruolo che il corpo elettorale ci ha assegnato, cioè di controllo, di pungolo e di stimolo alla maggioranza tenendo sempre come bussola di riferimento l’interesse collettivo”.

InfoOggi.it Il diritto di sapere