Concluso l'accordo tra i sindacati e il gruppo Santa Maria De Criptis: salvi 460 posti di lavoro

18
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CHIETI, 20 LUGLIO 2013 – Si è conclusa ieri alle 21.30, dopo un'intensa giornata di dis...

CHIETI, 20 LUGLIO 2013 – Si è conclusa ieri alle 21.30, dopo un'intensa giornata di discussioni, la trattativa dei sindacati sul personale per la nuova proprietà della clinica privata Villa Pini di Chieti, con la firma dell'accordo.

Nonostante le idee chiarissime dei rappresentanti sindacali, che si sono presentati alle trattative con ben sei condizioni dettate dall'assemblea dei lavoratori, e che la nuova proprietà, il gruppo Santa Maria De Criptis, ha confermato subito di volere accettare a delle condizioni, la giornata è stata tuttavia a dir poco movimentata.

Se, infatti, non ci sono state particolari questioni inerenti i contratti, che saranno tutti Aiop, e quelli dei medici senza partita iva, del Tfr che sarà dato direttamente ai lavoratori e delle esternalizzazioni che saranno abolite, altrettanto bene non è andata la questione sulle due clausole che fanno riferimento al periodo di prova, che non è stato abolito per tutti, ma è rimasto per gli amministrativi, e per il part time che non si è esteso secondo quanto richiesto dai lavoratori.

Un risultato soddisfacente se si pensa che grazie alle trattative si è cercato di riassumere il maggior numero di persone.
Dalle 400 assunzioni iniziali si è, infatti, arrivati a superare i 460 che il Santa Maria De Criptis entro il 30 giugno 2014 si impegnerà a riprendere nuovamente al lavoro rispettando i criteri del reddito e dell'anzianità, anche se purtroppo restano fuori ancora molti altri lavoratori.

Al momento, invece, si potranno stipulare contratti solo per circa 300 persone.
Non a caso il vertice sindacale si è protratto così a lungo, prima che i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil raggiungessero l’accordo con il malcontento di alcuni lavoratori. 
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere