Coni SportSenzaFrontiere (Foto)

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
COSENZA 06 FEBBRAIO - Lo sport è da sempre strumento di aggregazione, condivisione e comunic...

COSENZA 06 FEBBRAIO - Lo sport è da sempre strumento di aggregazione, condivisione e comunicazione: lo sa bene il CONI che da anni promuove e supporta ogni attività che abbia finalità di inclusione e integrazione attraverso lo sport.

Lo fa da anni anche la Delegazione cosentina attraverso il progetto “SportSenzaFrontiere” che, seguendo le direttive indicate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, opera per favorire l’attività sportiva all’interno della numerosa comunità filippina stanziale a Cosenza grazie ad un accordo che li vede disporre di alcune palestre comunali nei fine settimana per tornei amatoriali di basket maschile e volley femminile.

Un’iniziativa nata anni fa dall’impegno dalla precedente presidenza del Coni provinciale che la Delegata Francesca Stancati ha accolto con favore e sostenuto nelle necessità della società sportiva Filipino Brotherhood Family Association F.B.F.A Cosenza, la quale, per mesi ogni domenica, ha fatto della palestra della scuola di I grado “Zumbini” il punto d’incontro per sfide amichevoli e momenti di convivialità.

Nella giornata conclusiva del progetto, domenica 5 febbraio, la responsabile del Coni bruzio, accompagnata dai componenti dello Staff Tecnico capitanato da Elena Cocca e raggiunta dal Presidente regionale Maurizio Condipodero, ha presenziato alla premiazione degli atleti filippini, abbigliati con le divise messe a disposizione dal CONI, e ha applaudito allo spirito di sana competizione che anima le squadre e gli atleti che hanno fatto dell’Italia la loro terra d’adozione.

InfoOggi.it Il diritto di sapere