Di Maio: investire in tecnologia e rinnovabili per uscire da crisi (Video)

426
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PORTO TORRES, 12 GENNAIO - "Per come la vedo io, possiamo riprenderci e ripartire alla grande, ...

PORTO TORRES, 12 GENNAIO - "Per come la vedo io, possiamo riprenderci e ripartire alla grande, se colmiamo il divario che c'e' tra noi e i Paesi del Nord Europa su intelligenza artificiale, blockchain, nuove tecnologie, investimenti e nuove forme di produzione energetica e soprattutto aiuti alle persone in difficolta'". Secondo il vicepremier e leader politico del M5S Luigi Di Maio, interpellato dai giornalisti al suo arrivo a Porto Torres (Sassari), "la ricetta per uscire dalla crisi e' investire in nuove tecnologie, in energie differenti".

"Basta con le trivelle: dobbiamo portare entro il 2030 l'Italia a produrre, dall'attuale 18%, al 30% di energia da rinnovabili", ha aggiunto Di Maio, convinto che sia la strada anche per abbattere i costi delle bollette pagate dai cittadini. "Poi dobbiamo aumentare le misure di welfare che si sono tagliate: quindi, reddito di cittadinanza, andare in pensione prima, piu' investimenti nella sanita' (abbiamo messo 1 miliardo in piu'). Dobbiamo agire subito altrimenti la nostra economica continuera' a rallentare, perche' i nodi stanno arrivando al pettine. L'Italia, come altri Paesi d'Europa, era convinta in questi anni di poter affrontare il nuovo millennio con gli strumenti del vecchio".

"Qui non si e' nemici del progresso quando si dice 'Smettiamo di trivellare il mare, le coste e la terra'. Qui il problema e' che la produzione industriale in tutta Europa si sta fermando perche' e' un modello che e' arrivato al capolinea", ha argomentato Di Maio rivolto alla platea di simpatizzanti e cittadini radunati sotto il palco in piazza Umberto I. "Voi l'avete vissuto piu' di altri con la vostra area industriale. Vent'anni fa non si e' pensato al suo futuro. Quindi, siete arrivati al capolinea di un modello di produzione e non avevate il piano B. Ora per noi e' piu' difficile riuscire ad assicurare subito un modello nuovo. Purtroppo abbiamo avuto una classe politiche che ha ragionato alla giornata, neanche all'anno. Adesso, pero', non commettiamo lo stesso errore".
Dichiarazioni video alla stampa da Porto Torres


InfoOggi.it Il diritto di sapere