Donazioni alle Clarisse di Conflenti da parte dei Corpi Sanitari Internazionali Calabria

392
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LAMEZIA TERME 1 GENNAIO - Nella ricorrenza delle festività natalizie i Corpi Sanitari Interna...

LAMEZIA TERME 1 GENNAIO - Nella ricorrenza delle festività natalizie  i Corpi Sanitari Internazionali della Calabria ( Cosint) , coordinati dal comandante regionale  Vincenzo Molinaro, hanno vissuto una encomiabile mattinata  all’insegna della solidarietà in conformità alle finalità statutarie dell’associazione donando del materiale farmaceutico ed infermieristico alle suore di clausura delle Clarisse di Conflenti a nome dei fratelli Andrea e Gaetano Frezza, titolari della omonima farmacia. I Corpi Sanitari Internazionali  non sono nuovi all’ altruismo e  alla dedizione  operando prevalentemente in campo sociale e sanitario in sintonia con la sede internazionale  di Roma.

 Ad inizio  di una breve cerimonia il colonnello ( riconoscimento onorario) e   responsabile dell’ufficio stampa Claudio Campanozzi ha offerto alla Madre Superiora un omaggio  floreale dedicato alla Madonna  di Conflenti, poi desposto  nella cappella del monastero alla presenza di don Domenico Cicione, parroco della comunità Santa Maria delle Grazie e canonico del capitolo della cattedrale di Lamezia Terme, di don Andrea Latelli, segretario del vescovo della diocesi di Lamezia Terrme Luigi Cantafora, e degli ufficiali dei Cosint che si sono raccolti per pregare per gli ultimi della società. La consegna dei prodotti farmaceutici completano la struttura  infermieristica, donata precedentemente dai Cosint alla suore Clarisse, ormai pronta a fronteggiare qualsiasi emergenza. Sono stati donati anche dei panettoni confezionati, secondo la tradizione, dal maestro Francesco Mastroianni  come segno della solidarietà dell’Imprenditoria calabrese. La consegna dei doni si è svolta , secondo regolamento, attraverso la grata  di chiusura del monastero dal resto del mondo in un clima di serenità e tranquillità   e parole di gratitudine esternate dalla Madre Superiora  che ha ringraziato i presenti conversando con  il colonnello Claudio Papasidero  su  altre sedi delle Clarisse e sulla loro storia.

A sorpresa è giunta la telefonata del vescovo Cantafora che ha manifestato la sua riconoscenza per l’iniziativa dei Cosint Calabria e ha incoraggiato gli ufficiali  a realizzare il progetto di un ambulatorio di primo intervento da collacare nel territorio dell’intercattedrale diocesana di Lamezia Terme. Il comandante regionale Vincenzo Molinaro, sostenuto da Roma dal comandante generale Alessandro Della Posta, principale promotore delle iniziative regionali, ha recepito la proposta del  vescovo ed ha promesso che impegnerà i soci calabresi per portare a termine questa ulteriore ed importante opera. I Corpi sanitari internazionali, soddisfatti del gesto di solitarietà compiuto, si sono congedati nella certezza di aver onorato la propria divisa e lo spirito umanitario che caratterizza la loro missione.

Foto: Cicione, Campanozzi, Molinaro, Papasidero

Lina Latelli Nucifero

InfoOggi.it Il diritto di sapere