Fca conferma i target nonostante le debolezze del primo trimestre

17
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 14 APRILE 2017 - Il gruppo FCA conferma gli obiettivi per il 2017 e il 2018 nonostante l'avv...

TORINO, 14 APRILE 2017 - Il gruppo FCA conferma gli obiettivi per il 2017 e il 2018 nonostante l'avvio di anno non positivo. Questo è quanto ha annunciarlo oggi l'Ad del gruppo Sergio Marchionne, nel corso dell'assemblea degli azionisti di Cnh - Fca - Ferrari ad Amsterdam. Marchione, inoltre, ha anche annunciato che la casa automobilistica sta tentando di stringere accordi su nuove tecnologie entro l'anno. 

Dopo le "performance record" del 2016, il primo trimestre del 2017 si è rivelato debole per il gruppo. "Avevamo già detto che sarebbe stato un trimestre piuttosto difficile", osserva Marchionne, "ma questo non tocca gli obiettivi per il 2017 e il 2018. Il mercato americano sta a 17 milioni di vetture, è già un miracolo perchè è il quarto anno consecutivo. Ma noi abbiamo i prodotti, le strategie e le persone giuste per migliorare ancora".

Per quanto riguarda il tema delle alleanze, invece, Marchionne libera il campo dai rumor di un accordo con il Gruppo Volkswagen. "Non ci sono discussioni con Volkswagen - dichiara - non si è mai parlato di alleanze o di consolidamento". Invece di "portare avanti sogni irrealistici di consolidamento, è meglio che l'attenzione dei manager si concentri sul piano".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche per il presidente del Gruppo, John Elkann, che punta a far avanzare il piano industriale. "La tesi del consolidamento è sempre valida - dichiara - ma è inutile perdere tempo. Un big deal in quanto tale non mi interessa, meglio far prosperare la società".

Sul capitolo delle nuove tecnologie, invece, FCA anticipa delle sorprese. "Dovremmo annunciare un accordo importante entro l'anno - annuncia Marchionne - è il mio obiettivo principale. Il gruppo ha in corso colloqui con altri potenziali partner tecnologici oltre a Google, con cui sta conducendo un progetto comune sui veicoli a guida autonoma. Non bisogna sposarsi con una persona sola a Silicon Valley - avverte - se no si è bloccati. Possiamo continuare a lavorare con Google, ma abbiamo fatto una proposta simile anche ad Apple. Non ci dobbiamo fermare, il campo è molto più vasto".

Un mandato, quello di Marchionne, che sarà l'ultimo alla guida del Gruppo. I vertici di Fca sono già all'opera per individuare il manager che prenderà il posto di Marchionne e che sarà nominato nell'assemblea di bilancio del 2019.

"Coloro che verranno dopo di me sono già in azienda oggi - dice l'ad - noi stiamo formando un vasto gruppo di persone, abbiamo numerose persone che si candidano e cercheremo di fare la scelta giusta. Ci sono ancora un paio di anni" conclude.

Daniele Basili

immagine da milanofinanza.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere