Fiat: rientrano 430 dipendenti per produrre due nuovi modelli di Maserati

22
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 15 NOVEMBRE 2012 - La Fiat, che produrrà i due nuovi modelli della Maserati, ha reint...

TORINO, 15 NOVEMBRE 2012 - La Fiat, che produrrà i due nuovi modelli della Maserati, ha reintegrato 450 lavoratori delle Officine Automobilistiche Grugliasco (ex Bertone). Gli altri 550 dipendenti verranno reintegrati entro il prossimo anno. 

L'Assessorato Regionale al Lavoro ha firmato l'accordo per la proroga della cassa integrazione degli operai che devono ancora rientrare. Secondo Flavia Aiello della Uilm di Torino «I tempi bui per l’ex Bertone sembrano finiti».

L'Assessore Regionale al Lavoro, Claudia Porchietto, ha spiegato: «Il reinserimento dei lavoratori avverrà in modo graduale, legato com’è a due variabili: il corso dell’attuazione del piano di ristrutturazione aziendale e la salita produttiva. L’auspicio è che, nonostante la crisi, i prodotti che verranno commercializzati dalla Maserati possano raccogliere il favore del mercato, accorciando i tempi di permanenza in cassa di questi lavoratori».

Il Responsabile del sindacato Fismic, Vincenzo Aragona, ha aggiunto: «Ci siamo sempre impegnati affinchè lo stabilimento di Grugliasco tornasse operativo e i fatti ci stanno dando ragione. L'accordo siglato nel 2010 ha consentito ai lavoratori di mantenere un posto di lavoro. Ora lo stesso impegno lo metteremo per le Carrozzerie di Mirafiori».

(Foto da autoblog.it)

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere