Fondazione Astrea “diventare un punto di riferimento, anche al Sud”
Info Lavoro Calabria Catanzaro

Fondazione Astrea “diventare un punto di riferimento, anche al Sud”

martedì 23 ottobre, 2018

CATANZARO, 23 OTTOBRE - E’ stata inaugurata a Catanzaro la sede calabrese della Fondazione Astrea, sita in Piazza Garibaldi, Palazzo Mottola. La Fondazione, che opera con successo, da diversi anni, a Roma nel campo dell'alta formazione, si rivolge ai giovani che vogliono entrare a far parte delle forze armate e di polizia o intraprendere la strada delle professioni legali (magistrati, notai, avvocati) attraverso la preparazione ai relativi concorsi.

L’obiettivo che si prefigge la Fondazione è di diventare un punto di riferimento, anche al Sud, e ridare una prospettiva ai giovani calabresi incentivandone l’impegno ed evitando loro di dover uscire dalla Calabria, con i cosiddetti “viaggi della speranza”, per acquisire una valida formazione che gli consenta di sostenere e vincere i concorsi.

La cerimonia inaugurale è cominciata con la benedizione della sede effettuata dal Vicario Episcopale, Mons. Giuseppe Silvestre, delegato dall’Arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace Mons. Vincenzo Bertolone. Subito dopo, il classico taglio del nastro da parte del presidente della Fondazione avv. Manlio Caruso.

A seguire si è tenuto il convegno sul tema “Il recupero dell’etica nelle professioni moderato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri”.

A dare il benvenuto agli ospiti è stato il Presidente Manlio Caruso che ha illustrato le finalità ed obiettivi della Fondazione. I saluti del Sindaco, Sergio Abramo e dell’Amministrazione comunale, sono stati portati dall’avv. Danilo Russo, assessore agli Affari generali e all’avvocatura del Comune di Catanzaro.

Sono intervenuti, Mons. Giuseppe Silvestre, Vicario Episcopale; il Prof. Avv. Giuseppe Iannello, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro; la dott.ssa Teresa Chiodo, Presidente del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro; il Prof. Avv. Paolo Falzea, docente dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro; il Generale Pierantonio Costantini, della Polizia Penitenziaria; il Dott. Rocco Guglielmo, Notaio in Catanzaro; l’Avv. Luigi Bulotta, Consigliere Scientifico della Fondazione Astrea.

Un numeroso e qualificato pubblico ha seguito con grande attenzione e interesse le relazioni. E’ emersa l’importanza della centralità dell’etica nelle professioni e nel lavoro in generale, in quanto l’attività lavorativa ha, come è emerso dai vari interventi, una ricaduta, più o meno diretta, sulla vita dell’uomo e assume inevitabilmente un risvolto etico. Il lavoro, infatti, non è solo un problema di competenza tecnica, ma anche di sapienza morale. Di conseguenza l’esigenza di un processo culturale sul quale fare rete per ripristinare i valori e principi fondamentali su cui si deve basare la società. E su questo tema Astrea darà il suo contributo.

È un momento importante per la Fondazione Astrea - ha affermato il Presidente della Fondazione, Manlio Caruso - perché la nuova sede di Catanzaro è il primo passo verso un’espansione territoriale e verso una sua presenza sempre più capillare sul territorio nazionale. D’altra parte, anche l’apertura della Scuola notarile e di magistratura Rosario Livatino, è il modo migliore per evitare - a tanti ragazzi che vogliono frequentare un corso per diventare avvocato, notaio o magistrato - di spostarsi o allontanarsi da casa e godere comunque di una formazione d’eccellenza”.

Un ricco buffet, preceduto dal taglio della torta, ha concluso lietamente la serata intrattenendo gli ospiti che ne hanno approfittato per scambiarsi idee e opinioni sugli argomenti trattati.

Autore