G7: Alfano: "Il mondo desidera pace, libertà e sicurezza"

78
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LUCCA, 10 APRILE - "Oggi il mondo desidera pace, libertà e sicurezza e noi siamo qui, t...

 LUCCA, 10 APRILE - "Oggi il mondo desidera pace, libertà e sicurezza e noi siamo qui, tutti insieme, a dire mai più", queste le parole del ministro degli Esteri Angelino Alfano al termine della cerimonia davanti al sacrario che ricorda i 560 morti dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzena (Lucca) del 12 agosto 1944, alla quale erano presenti anche gli ambasciatori in Italia di Germania, Canada, Giappone, Regno Unito e il console onorario francese.


"Non è un mai più fondato sulla retorica ma su azioni di tutti i giorni", ha aggiunto il ministro salito a San'Anna insieme ai segretari di Stato Statunitense Rex Tillerson e alla commissaria europea Federica Mogherini. Un luogo, ha proseguito Alfano, che ricorda un sinonimo "di pace e libertà che è la parola Europa" e che ricorda anche "un grande amico e un grande alleato e coloro che ci dettero una grande mano per raggiungere la nostra libertà: quella parola cugino, sorella, è Stati Uniti d'America".


Il ministro degli Esteri ha quindi ricordato che la presenza di Tillerson a Sant'Anna "è la prova di una alleanza che non si è mai incrinata", di una alleanza che trova nuove risposte "in questa mattinata che serve a celebrare la pace".


La pace "non è data per sempre", ha proseguito Alfano. "E questo eccidio è la prova che la mente dell'uomo può talvolta annebbiarsi e produrre dei danni irreparabili. Ecco perché - ha concluso il ministro degli Esteri - siamo qui a lavorare tutti insieme per la pace e la libertà"

Maria Azzarello

 

credit: Agenpress

InfoOggi.it Il diritto di sapere