• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Herculaneum Street Art Festival: artisti urbani decorano le mura di Ercolano

Campania

ERCOLANO, 22 SETTEMBRE 2014-  Arte, cultura, archeologia, storia ed infine streetart. L'ultima sembra non avere a che fare con il resto ed invece è stato uno dei motivi per cui il Festival della Memoria, svoltosi ad Ercolano, ha attirato numerosi visitatori e turisti da ogni dove. La prima edizione si è conclusa ieri presso il Museo Archeologico Virtuale della cittadina vesuviana, organizzato in occasione del Forum Internazionale delle Culture ed ha visto in cinque giorni dialoghi, interviste, eventi ed interventi che hanno raccontato il Mediterraneo e la storia attraverso la quale si scrive il futuro.

Nell'ambito del Festival della Memoria sabato 20 e domenica 21 è stato inserito nel programma l'Herculaneum Streert Art Festival in via dei Papiri Ercolanesi.
Ad animare la zona accanto all'ingresso degli scavi archeologici sono stati gli artisti: Cristina Portolano, Hopnn Yuri, Guido Rezor e Ryan Spring Dooley.  Sabato mattina al Mav sono arrivati gli autori del documentario “Street Heart”, ovvero i giovani Tommaso Battimiello e Giuliano Russo, i quali hanno presentato il loro progetto sugli street artist che ogni giorno vediamo all'opera nei vicoli del centro storico partenopeo. [MORE]

 


Ma che cosa è la street art? Un volto, un'immagine, uno stencil, un riprendersi uno spazio urbano e riadattarlo ai tempi e ridarlo agli occhi dei cittadini.
Le opere di street art sono forse destinate a scomparire dalle nostre mura, poiché non sono conservate e rischiano stagione dopo stagione con le intemperie di essere cancellate, ma è proprio questa la particolarità di quest'arte, ovvero la temporaneità.
Ad Ercolano gli artisti hanno voluto richiamare la storia della piccola cittadina prima dell'eruzione del Vesuvio, aggiungendo un tocco di modernità con le immagini di auto e biciclette, accanto alle figure dell'epoca.

 

 

 

 

Nicoletta de Vita