• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Il colpo di calore nel cane: "Mettiamoci al fresco"

Lazio

ROMA, 07 GIUGNO 2015 - Il mio umano è già in preda a sindromi ansiose ossessive e a tratti compulsive per quante volte, durante la giornata, ripete che non tollera questo primo assaggio di caldo afoso. Mi limito a guardarlo e penso che anziché sprecare e disperdere energie psichiche e fisiche andando avanti ed indietro per le stanze di casa con le sue lamentele, potrebbe fare come me e stendersi sul pavimento in cerca di refrigerio. 

Durante l'estate occorre adottare qualche piccolo accorgimento per evitare possibili colpi di calore che potrebbero risultare enormemente dannosi per la nostra salute e, in alcuni casi, addirittura mortali. Pertanto cari umani, concentratevi su qualche consiglio che sto per darvi leggendo attentamente e, per un po', accantonate l'immagine del mio papà che si aggira per casa ed invoca un inverno ancora molto lontano. 

Cercate di evitare le uscite con il vostro amico a 4 zampe durante le ore più calde della giornata preferendo per le passeggiate e le attività ludiche all'aria aperta le prime ore del mattino, il tardo pomeriggio e la sera. In casa e fuori casa non fate mai mancare acqua fresca pulita e, per i cani che hanno a disposizione un giardino, predisponete zone d'ombra nelle quali rilassarsi, proteggendosi dall'afa. Per i miei amici che vivono in appartamento, suggerisco ai loro umani di fare in modo che nelle stanze, non di ridotte dimensioni, ci sia una buona circolazione e ventilazione di aria. I piccoli ambienti in cui non ci sia ventilazione e, soprattutto l'automobile, determinano i colpi di calore e, in giro di poco tempo, potremmo morire. Riguardo l'automobile, pertanto, è fatto divieto tassativo di lasciarci anche per pochi minuti all'interno del mezzo di trasporto, anche se questo è parcheggiato all'ombra. In un breve lasso temporale l'aria si saturerà con il nostro respiro e, il connubio tra temperatura elevata ed umidità determinerà il nostro decesso. 

[MORE]

Nel colpo di calore, i sintomi presentati dall'animale consistono in un alzamento improvviso della temperatura corporea, congestione delle mucose, improvvisa apatia e depressione, perdita di coscienza  e probabili crisi convulsive. Evitare, pensando di risolvere il problema, di immergere l'animale in acqua gelida. Questo sbalzo repentino di temperatura potrebbe essere letale per il vostro amico. Si dovrebbe bagnare gradualmente l'animale  favorendo testa, collo ed addome. Se i sintomi persistono, occorrerà recarsi urgentemente dal veterinario che consiglio di chiamare già alla comparsa dei primi segnali di un colpo di calore, in modo di poter avere, le prime indicazioni utili da intraprendere per salvare la vita al vostro cane.  

Non passate, inoltre, da ambienti freschi ad ambienti più caldi senza che il cane possa abituarsi gradualmente allo sbalzo termico. Riguardo al cibo, invece, in estate cercate di evitare per il vostro compagno di vita, alimenti iperproteici.

 La cosa più sensata da fare, secondo il mio parere canino, resterebbe quella di contattare sempre un esperto e, dopo aver spiegato le abitudini di vita del vostro quadrupede, dove vive e se soffre di altre patologie, farsi stilare una lista dettagliata di tutto ciò che, in questo periodo dell'anno, potrebbe causare danni alla sua salute ed incolumità fisica. 

Aaron