Il leccamento ossessivo-compulsivo del cane

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 2 NOVEMBRE - "Ciao Aaron, mi chiamo Eleonora e ti scrivo perché ho bisogno di un consig...

ROMA, 2 NOVEMBRE - "Ciao Aaron, mi chiamo Eleonora e ti scrivo perché ho bisogno di un consiglio. Ogni sera, quando la mia giornata volge al termine, Kira, pastore tedesco di tre anni, si sdraia a terra e inizia a leccarsi la zampa per tutto il tempo che guardo la televisione. Premetto che non ha pulci e che uso l'antiparassitario anche in autunno. Perché ha tanto prurito?".

Ciao Eleonora, purtroppo penso che pulci, acari o altri parassiti c'entrino poco con quanto mi hai descritto. Sembrerebbe si tratti di un richiamo di attenzioni nei tuoi confronti. È infatti sovente che alcuni cani, soprattutto in presenza del proprietario, dal quale forse sono magari troppo dipendenti, mettano in atto atteggiamenti che hanno la finalità di richiamare l'attenzione del bipede. 

La prima tappa, a mio avviso, è quella di rivolgerti ad un medico veterinario e, dopo che questi avrà escluso eventuali intolleranze, presenza di infestanti o dolori articolari, la causa potrà essere ricercata nello stile di vita del tuo cane e capire cosa sta mancando nella sua esistenza. Non idugiare, perché Kira, a forza di leccarsi la zampa, cosa che tra l'altro le provoca piacere, potrebbe originare vere e proprie piaghe da leccamento. 

Se la motivazione è riconducibile alla sfera psicologica, dovresti fare in modo che il tuo cane abbia una vita sociale più intensa, proporgli attività motivanti e che al tempo stesso gli consentano di scaricare l'eventuale tensione accumulata durante la giornata. Anche la noia e la mancanza di stimoli, a volte, possono generare problematiche comportamentali, tra le quali, il leccamento ossessivo-compulsivo. Kira potrebbe essere stressata, inappagata, impaurita, o soffrire di ansia e utilizzare il leccamento per autoprocurarsi piacere.  

Aaron 

InfoOggi.it Il diritto di sapere