Il sindaco Carancini e l’assessore Casoni in Cina, a Guangzhou, al Global Mayors’ Forum

519
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MACERATA 12 DICEMBRE - Dopo Taicang il recente viaggio in Cina ha portato il sindaco Romano Carancin...

MACERATA 12 DICEMBRE - Dopo Taicang il recente viaggio in Cina ha portato il sindaco Romano Carancini e l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni a Guangzhou, meglio conosciuta come Canton, la più grande città costiera del sud della Cina, capoluogo della provincia del Guangdon, dove sono stati invitati a partecipare al Global Mayors’ Forum. Il Comune di Macerata è stato invitato direttamente dal Global Mayors' Forum e il consolato italiano a Guangzhou, nella persona della Console Generale Lucia Pasqualini, ha svolto un ruolo importante di raccordo e di passaggio con le città italiane presenti all’importante appuntamento: Bari, Genova, Macerata, Milano e Padova.

Sul tema "Apertura globale e innovazione inclusiva", il forum, attraverso un’assemblea generale, forum tematici e delle sessioni parallele, è stata l’occasione per parlare e confrontarsi sulle questioni di governance urbana. Il sindaco Carancini e l’assessore Casoni, in particolare, hanno partecipato alla sessione Urban Cultural Inheritance and Innovation For Future Cities - Eredità culturale urbana e innovazione per le città del futuro. “È stata un'utilissima occasione di confronto - afferma il sindaco Carancini - sulle buone pratiche di riqualificazione ambientale collegata ai vari aspetti della vita urbana, da quello tecnologico a quello culturale, passando per i trasporti, la mobilità e lo sviluppo sostenibile. Sono state raccolte idee, testimonianze e progetti, in un vasto e interessante contenitore di opportunità."

Nel corso dell’Urban Mayors’ Forum sono stati lanciati eventi e attività a tema, tra cui la valutazione e la presentazione del premio della 4^ edizione del Guangzhou Award, Guangzhou International Urban Innovation Exhibition. Dirigenti urbani globali, capi di organizzazioni internazionali, leader aziendali ed esperti si sono incontrati per dialogare e condividere esperienze e promuovere l'innovazione nella governance urbana globale e lo sviluppo sostenibile.  Al termine della due giorni di lavori, dal 6 all’8 dicembre, tutti i sindaci che hanno partecipato al Forum hanno condiviso e sottoscritto una dichiarazione d’intenti in cui si sono impegnati ad attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile e la Nuova Agenda Urbana seguendo le leggi dello sviluppo urbano e sostenendo equità, apertura, completezza, innovazione e sviluppo inclusivo. (lb)

 

Nelle foto: alcuni momenti del Global Mayors’ Forum al quale hanno partecipato il sindaco Carancini e l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere