Isis chiede riscatto da un milione di dollari per il cadavere di James Foley

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
WASHINGTON (STATI UNITI), 11 DICEMBRE 2014 - L'Isis ha fatto sapere, tramite fonti dello Stato Islam...

WASHINGTON (STATI UNITI), 11 DICEMBRE 2014 - L'Isis ha fatto sapere, tramite fonti dello Stato Islamico, che rilascerà alla famiglia di James Foley il cadavere del reporter giustiziato in diretta dal gruppo terroristico. I terroristi si impegnerebbero a consegnare il cadavere al confine tra la Siria e la Turchia, se Washington deciderà di pagare un milione di dollari.

Il gruppo terroristico, secondo BuzzFeed che per primo ha dato la notizia, sarebbe disponibile anche alla prova del DNA per il riconoscimento della salma. La proposta di riscatto era già stata fatta alla famiglia di Foley prima della sua decapitazione: in quell'occasione, l'Isis avrebbe richiesto 100 milioni di dollari alla Casa Bianca per la liberazione dell'ostaggio.

Ora, l'Isis ritorna a richiedere un riscatto, questa volta della salma del cronista decapitato lo scorso Agosto. Secondo BuzzFeed, questa sarebbe una delle strategie con cui l'Isis finanzia le attività terroristiche, oltre al controllo di zone strategiche e dall'alto valore economico (pozzi di petrolio, villaggi, zone di interesse militare, ecc.).

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno sempre dichiarato pubblicamente di non scendere mai a patti con i terroristi e di non pagare in nessun caso richieste di riscatto da parte dell'Isis: gli stessi jihadisti ricorderebbero la cosa in diversi video, per delegittimare i governi dell'Occidente.

(Foto nbcnews.com)

Annarita Faggioni

InfoOggi.it Il diritto di sapere