ITACA 2015', l'Emilia Romagna diventa capitale del turismo responsabile
In giro per il mondo Emilia Romagna Roma

ITACA 2015', l'Emilia Romagna diventa capitale del turismo responsabile

sabato 16 maggio, 2015

BOLOGNA, 16 MAGGIO 2015 -  Il viaggio responsabile parte da casa e arriva a casa . In dialetto bolognese: It a cà , ovvero Sei a casa.

Itacà è proprio il nome del Festival del turismo responsabile, che di terrà a Bologna ( e altre località della regione) dal prossimo 22 maggio al 7 giugno.

ITACA’ si propone di promuovere una nuova idea del turismo, più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive.Tantissimi gli eventi in programma: mostre, iniziative in piazza, convegni e concorsi, visite guidate e itinerari in bicicletta, pranzi a Km Zero, spettacoli e workshop.

A ben vedere, la crescita dell’ “industria “ turistica ha condotto ad ottimi risultati in termini economici, ma anche provocato negativi impatti su culture, società e ambiente. Per ovviare a ciò, sono stati negli ultimi decenni elaborate forme alternative di “turismo”, le quali valorizzano le potenzialità di forme di viaggio responsabili.[MORE]

Il turismo responsabile è d’altro canto una via da seguire ideata non dal “freakkettone” di turno, bensì individuata addirittura nelle sue linee-guida dalle Nazioni Unite. Si tratta di un turismo attuato secondo i principi di giustizia sociale ed economica, nel rispetto dell’ambiente e delle culture.

Del resto, oggi il turismo è un’attività che ha la stessa importanza dell’industria e del commercio, si basa su esportazioni e investimenti giganteschi.

IT.A.CÀ aspira a creare nuovi modi di considerare il viaggio. Vale a dire non più solo semplice vacanza, trasgressione e svago, bensì esperienza capace di offrire conoscenza e scoperta del mondo, vicino e lontano da casa. una qualsiasi casa, una qualsiasi Itaca - Ulisse docet -  da raggiungere, dove più che la meta conta il percorso e il modo in cui ci si mette in cammino.

Raffaele Basile

 

Autore