• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Londra, tenta di uccidere un uomo in metro: "Questo è per la Siria"

Sardegna

LONDRA, 6 DICEMBRE 2015 – “È per la Siria”: con queste parole un attentatore ha cercato di sgozzare alcuni passeggeri nella stazione metro londinese di Leytonstone della Central Line. L’episodio è avvenuto intorno alle 20 di ieri sera, ora italiana.

Per ora, le notizie trapelate sono poche: l’uomo, di 29 anni, avrebbe provocato almeno tre feriti, di cui uno grave. Probabilmente, l’obiettivo dell’attentatore era uno solo, mentre le altre due vittime sono rimaste coinvolte casualmente. Dalle immagini riprese con il cellulare da alcuni testimoni si intravede un giovane uomo di colore che urla e che, nel giro di pochi minuti, viene atterrato con un Teaser (la pistola che rilascia scariche elettriche) e arrestato dalla polizia.

Sembra che Scotland Yard sta trattando il caso come un incidente terroristico, ma non è affatto escluso che l’attentatore possa essere solo uno squilibrato. Questa mattina Richard Walton, responsabile della sezione anti terrorismo di Londra, ha scritto su Twitter: “Stiamo trattando la questione come un incidente terroristico. Vorrei insistere sul fatto di rimanere calmi, ma attenti e vigili. La minaccia terroristica rimane elevata, il che significa che un attacco terroristico appare probabile”. [MORE]

Secondo quanto ha scritto il quotidiano londinese Mirror, l’uomo avrebbe esclamato “Ecco cosa succede quando fai lo stronzo con madre Siria, tutto il tuo sangue verrà versato”, mentre un passante avrebbe commentato “Non sei un musulmano, fratello, non sei un vero musulmano”. La polizia londise ha comunque invitato tutti coloro che sono in possesso di prove di quanto è accaduto (foto, video o audio) di consegnarle immediatamente agli ispettori.

Le parole che hanno accompagnato il tentato omicidio suonano come una chiara vendetta per la scelta della Gran Bretagna di iniziare i raid aerei contro le postazioni dell’Is in Siria, attraverso un’operazione che ha ufficialmente avuto inizio giovedì mattina.

Al momento il traffico sulla Central Line risulta rallentato e persino interrotto in alcune stazioni, rimaste chiuse per motivi di sicurezza.

(foto: maguzz.com)

Sara Svolacchia