• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Monaco, Pence alla Conferenza per la Sicurezza: "Il sostegno degli Usa alla Nato è incrollabile"

Sardegna

MONACO, 18 FEBBRAIO- Mike Pence, vicepresidente americano, è intervenuto alla Conferenza per la Sicurezza a Monaco di Baviera.[MORE]


Prendendo parola dopo la cancelliera Angela Merkel, che aveva concluso dicendo che la Germania farà:” Tutti gli sforzi per rispettare i nostri impegni. È nell’interesse europeo, tedesco, ma anche nell’interesse americano“, il vicepresidente ha subito voluto rassicurare gli Alleati:” Il sostegno degli Usa alla Nato è incrollabile”.


Su questo punto, Pence si è soffermato dicendo:” "Il presidente mi ha chiesto di essere qui [...] per trasmettere il messaggio che gli Stati Uniti appoggiano con forza la Nato e noi saremo fermi nel nostro impegno per l'Alleanza atlantica".


"Abbiamo valori comuni e abbiamo vittime comuni. Insieme a voi lavoriamo da generazioni per difendere la democrazia. I vostri problemi sono i nostri. Il vostro successo è il nostro”, ha continuato.


Inoltre, ha sottolineato che gli americani sono “stati fedeli per generazioni e sempre terremo fede a questo impegno”, proseguendo che “la pace viene solo attraverso la forza. Dobbiamo essere forti, in grado di confrontarci con tutti coloro che metterebbero in pericolo la nostra libertà e il nostro stile di vita”.


E ha rinforzato: “Gli Stati Uniti sono impegnati a garantire che l’Iran non ottenga mai un’arma nucleare in grado di minacciare i nostri Paesi o gli alleati.”


La Merkel ha voluto sottolineare l’importanza della collaborazione per combattere le minacce che sfidano la sicurezza dicendo che:” Il mondo è cambiato in modo drammatico, non abbiamo più un ordine internazionale stabile, e anche il rapporto con la Russia non è particolarmente buono. Possiamo controllare tutti questi pericoli solo insieme. Dobbiamo rafforzare le strutture internazionali, come l'Ue, la Nato e l'Onu. Sono convinta che i conflitti non possano essere risolti da nessuno stato da solo e da soli i Paesi europei non potrebbero venire a capo della lotta contro il terrorismo islamico, abbiamo bisogno degli Stati Uniti per questo".

(foto da RTE)

Eleonora Ranelli