Mose, Giancarlo Galan chiede di poter rilasciare dichiarazioni al procutore

9
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
VENEZIA, 9 GIUGNO 2014 – Giancarlo Galan si sarebbe detto pronto a rilasciare dichiarazioni sp...

VENEZIA, 9 GIUGNO 2014 – Giancarlo Galan si sarebbe detto pronto a rilasciare dichiarazioni spontanee davanti ai giudici. Con ogni probabilità l’esponente di Forza Italia sarà sentito giovedì.

Essendo parlamentare, la legge prevede che non possa essere interrogato dalla Procura veneziana sull'inchiesta Mose prima che la sua posizione sia stata analizzata della Commissione per le autorizzazioni. La richiesta è giunta spontaneamente ed è stata presentata dai difensori di Galan, gli avvocati Niccolò Ghedini e Antonio Franchini, che hanno fatto presente la volontà del loro assistito al Procuratore Luigi Delpino.

Oggi inoltre è stata nominata una Commissione di indagine amministrativa. Come si legge su Ansa.it, "il Presidente del Consiglio di Stato, Giorgio Giovannini, in relazione alla notizia di presunte illiceità avvenute presso il Consiglio di Stato relativamente ad alcuni procedimenti giurisdizionali", in particolare l'inchiesta Mose, "ha nominato una Commissione di indagine amministrativa, al fine di verificare l'esistenza di eventuali elementi di criticità".

Federica Sterza

InfoOggi.it Il diritto di sapere