Ospedale di Nola, Lorenzin: "Medici che lavorano in queste condizioni sono eroi"

96
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
NOLA, 10 GENNAIO - A seguito dell'ispezione effettuata ieri dai Nas nell'ospedale Santa Maria della ...

NOLA, 10 GENNAIO - A seguito dell'ispezione effettuata ieri dai Nas nell'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola per verificare la situazione nella struttura dopo che, nei giorni scorsi, tramite Facebook era diventata virale una foto-denuncia circa le condizioni di accoglienza e cura rivolte ai pazienti del nosocomio, è arrivata la replica del ministro della Salute Beatrice Lorenzin. "Medici, infermieri,operatori che lavorano in queste condizioni sono eroi. Bisogna capire le responsabilità organizzative", c'è "una responsabilità delle direzioni amministrative che devono gestire la sanità", ha sottolineato la Lorenzin.

"Ritengo invece - ha chiarito il ministro - che vedere i pazienti sdraiati a terra sia il segno di un fenomeno di natura organizzativa su cui deve essere fatto un chiarimento molto serio perché nella regione Campania i piani e gli atti amministrativi sono stati fatti, le reti sono state disegnate, poi sta a chi le deve realizzare e monitorare verificare che questo sia fatto bene". La Lorenzin, inoltre, rincara la dose e sostiene: "Fra l'altro le crisi dovute ai picchi influenzali le conosciamo con grande anticipo, il sovraffollamento dei pronto soccorso durante le feste è un tema conosciuto quindi il tempo per organizzarsi c'è".

Per il ministro, dunque, non bisogna assolutamente puntare il dito nei confronti di tutti gli operatori sanitari della struttura: "I medici hanno fatto il proprio dovere, non vedo che responsabilità possano avere". "Qua - ha aggiunto - se ci sono responsabilità sono a livello apicale, a livello di Asl e 118, del perché non funziona il territorio". La Campania, stando alle parole del ministro della Salute "deve cambiare passo, ha tutti gli atti amministrativi fatti e ora deve solo farli attuare".

Già ieri, sulla vicenda, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, non ha esitato ad annunciare l'avvio di un'indagine interna. Attraverso un comunicato ufficiale, ha fatto sapere che “in merito al caso denunciato da familiari di pazienti, relativo a gravi disagi riscontrati e alla carenza di barelle all'ospedale di Nola, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha disposto l'apertura immediata di una indagine interna per una puntuale verifica dei fatti e per accertare tutte le responsabilità”.

Luigi Cacciatori

Immagine da agenparl.com

InfoOggi.it Il diritto di sapere