Pd: Veltroni, torna lo scontro fra destra e sinistra

608
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 24 MARZO - "Il Pd deve saper declinare i suoi valori in questo tempo della storia. Vengono ogg...

ROMA, 24 MARZO - "Il Pd deve saper declinare i suoi valori in questo tempo della storia. Vengono oggi messi in discussione valori fondamentali, sociali, civili e umani. E questo vale anche per lo ius soli". Walter Veltroni, intervistato da Repubblica, sottolinea che "su temi come questo non bisogna avere paura di mettersi controcorrente. La sinistra non deve mai avere paura di essere se stessa". Alle primarie "ho votato per Zingaretti, con convinzione", ha detto l'ex segretario del Pd.

"E' stato sconcertante impiegare un anno per avere di nuovo un segretario. Ma ora c'e'. E l'unica voce deve essere quella del leader. Quando dice che dobbiamo cambiare tutto, radicalmente, io lo prendo in parola".Veltroni e' convinto che si votera' presto: "Questo governo reggera' fino alle europee. Ci aspetta una manovra durissima e, davanti alla verita' dei fatti, il governo non resistera'. E siccome non ci sono alternative possibili in Parlamento, si tornera' a votare". Matteo Salvini "ha tutto l'interesse ad accelerare la fine del governo, perche' tra poco la gente iniziera' a chiedere conto delle promesse, a cominciare da quelle sull'immigrazione".

Il voto anticipato converrebbe anche all'M5s "perche' piu' dura questo esecutivo, piu' perdono voti e identita'". Per Veltroni "tra poco saranno i 5Stelle, e non il Pd, a dover decidere da che parte stare, nel senso che e' ora di ricostruire in questo Paese un sano bipolarismo tra centrosinistra e destra".

InfoOggi.it Il diritto di sapere