• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Pm Siracusa: nessun collegamento tra Ong ed i trafficanti di migranti

Lazio

ROMA, 02 MAGGIO - Il Procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, durante la seduta numero 224 della Commissione Difesa del Senato, ha affermato: "Come ufficio a noi non risulta nulla riguardo a presunti collegamenti obliqui o inquinanti tra Ong o parti di esse con i trafficanti di migranti. Nessun elemento investigativo".[MORE]

L’audizione aveva lo scopo di informare circa i risultati ottenuti a seguito dell'indagine conoscitiva sull'impatto delle attività delle organizzazioni non governative. Il procuratore ha parlato anche di alcune Ong che sono state più collaborative, durante la fase di investigazione, rispetto ad altre, più restie. Il differente impegno di cooperare con l’attività giudiziaria, però, "non viene interpretato come un ostacolo alle indagini, ma un atteggiamento ideologico: loro sono a favore del migrante, non della polizia" ha voluto specificare il magistrato.

Intanto, non sono mancati i primi commenti. "E' giusto che la procura e la magistratura siano vigili perché i migranti non siano doppiamente vittime" è quanto affermato da monsignor Perego, sottolineando che "il fuoco politico indistinto sulle 9 Ong che operano nel Mediterraneo per salvare vite, con risorse di fondazioni bancarie, privati e società civile, è stato un atto ipocrita e vergognoso".

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, ai giornalisti presenti a Catania, ha dichiarato: "Ong? Ci aspettiamo i primi arresti. C'è qualcuno che non fa volontariato, ma fa soldi sulla pelle di questi disgraziati" e continuando "C'è qualcuno al soldo degli scafisti, c'è qualcuno che sta facendo pulizia etnica sia in Africa sia in Italia. Aspettiamo i primi arresti e i primi sequestri di imbarcazioni. Un Paese serio comincia a sequestrare delle imbarcazioni. Purtroppo al Governo abbiamo gente poco seria".

 

 

 

immagine da: tg24.sky.it

Caterina Apicella